Honda e Yamaha in pista ad Aragon da domani

Honda e Yamaha in pista ad Aragon da domani

Bridgestone porterà una nuova mescola dura nella due giorni di test in Spagna

A partire da domani il tracciato di Motorland Aragon sarà animato dall'arrivo di alcune squadre della MotoGp. La HRC, il team ufficiale Yamaha e la Honda LCR effettueranno due giorni di test sul tracciato spagnolo, con lo scopo anche di valutare alcune nuove specifiche di gomme portate dalla Bridgestone. In casa Honda Dani Pedrosa dovrà nuovamente fare delle prove di setting con lo scopo di provare a porre rimedio ai problemi di chattering della RC213V, magari trovando anche un buon set up di base per questa pista, dove il Motomondiale farà tappa tra poche settimane. Nel box HRC però questi rischiano di essere due giorni fondamentali per Jonathan Rea. Il britannico proveniente dalla SBK, chiamato a sostituire l'infortunato Casey Stoner, deve continuare a prendere confidenza con la MotoGp e con le gomme Bridgestone, dopo che nei test della scorsa settimana a Brno ha chiuso con un gap di circa 3" dai più veloci. Troppi se dovrà prendere il posto dell'australiano a Misano e proprio ad Aragon. Dopo aver portato a Brno un prototipo del telaio 2013 da far provare a Jorge Lorenzo, la Yamaha dovrebbe invece concentrarsi sullo sviluppo della M1 attuale, in particolare sul motore, con l'obiettivo di consentire al maiorchino di continuare a lottare ad armi pari con Pedrosa nella corsa al titolo, che comanda con 13 punti di vantaggio. In pista poi ci sarà anche Ben Spies, ancora alla ricerca del feeling giusto per piazzare una bella zampata in questa stagione. Come detto, ai test sarà presente anche la struttura di Lucio Cecchinello, con Stefan Bradl che sarà chiamato a provare a risolvere i problemi di grip posteriore che hanno tormentato la sua Honda nelle ultime uscite, soprattutto nella parte conclusiva delle corse. Per quanto riguarda i discorsi legati alle gomme, la Bridgestone porterà una nuova mescola dura che non ha avuto tempo di valutare a Brno. Si tratta di una mescola che si avvicina più alla media che alla attuale dura. Veniamo ora al format delle giornate: la pista sarà a disposizione dalle ore 9 alle ore 13. Dopo la pausa pranzo, le attività potranno riprendere dalle 14 alle 18.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie