Honda ammette di avere una trasmissione innovativa

Honda ammette di avere una trasmissione innovativa

Nakamoto però smentisce categoricamente le voci che parlavano di irregolarità

Visto l'assoluto dominio che le Honda RC212V stanno mostrando anche in questa secondo round di test collettivi della MotoGp a Sepang, ieri hanno iniziato a circolare parecchie voci riguardo a quello che potrebbe essere il segreto della nuova creatura della Casa giapponese. La teoria che aveva preso più quota parlava di un particolare ai limiti del regolamente utilizzato sulle moto di Casey Stoner, Dani Pedrosa ed Andrea Dovizioso. Era stato infatti ipotizzato l'utilizzo di un qualcosa di simile ad una Dual Clutch Transmission di tipo automobilistico, una soluzione che appunto sarebbe vietata dai regolamenti. Per questo in mattinata Shuei Nakamoto ha indetto una piccola conferenza stampa, precisando che è vero che sulle RC212V c'è qualcosa di innovativo, ma che assolutamente non va contro lo spirito del regolamento. "Non stiamo utilizzando niente di vietato, ma è vero che abbiamo qualcosa di nuovo a livello di trasmissione, che ci permette delle cambiate più veloci. Non si tratta del DCT però, e non posso dirvi come funziona perché...non lo so!" ha spiegato Nakamoto. Il mistero quindi è sempre più fitto, anche se c'è da scommettere che alla fine saranno probabilmente saranno quelli della concorrenza a scoprire l'arcano, magari per provare ad adattarlo anche alle proprie moto...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie