Hayden: "Credo nella GP12, altrimenti starei a casa"

Il pilota americano vede la GP12 con un importante passo avanti rispetto alla sua antenata

Hayden:
Dopo Valentino Rossi, è toccato anche a Nicky Hayden rispondere alle domande che i tifosi della Ducati gli hanno recapitato in occasione della presentazione ufficiale della Desmosedici GP12. Il pilota americano non è stato intervistato solo sull'attualità del mondo Rosso, ma anche su temi più generali della MotoGp, come l'avvento delle CRT. Cosa ne pensi dell'arrivo delle CRT? "Sono contento di non doverne usare una, ma penso che sia positivo l'arrivo di queste nuove moto nel campionato, perchè potrebbe essere una scelta utile a garantire un numero accettabile di partecipanti sulla griglia di partenza". In base all'esperienza dei test invernali, in quali aspetti la GP12 è migliorata rispetto alla GP11? "La moto ha fatto dei passi avanti un po' in tutte le aree. Mi piace molto il motore con la cilindrata maggiorata, ma il cambiamento più importante è sicuramente quello che riguarda il telaio. Ora abbiamo molto più feeling con l'anteriore, inoltre le regolazioni sono decisamente più semplici e rapide da effettuare. Anche l'elettronica però svolge sicuramente un ruolo importante quando si ha a che fare con delle potenze come queste". Pensi che riuscirete ad arrivare in zona podio e raggiungere risultati migliori rispetto al 2011? "Ovviamente spero di si, altrimenti sarebbe meglio andare a casa. Abbiamo una moto migliore e una grande squadra, quindi tutto quello che serve per fare bene. Sappiamo che non è facile eccellere in MotoGp, ma sono pronto per questa sfida e confido molto nel potenziale della GP12 per dare ai nostri tifosi le soddisfazioni che meritano".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Nicky Hayden
Articolo di tipo Ultime notizie