Ducati al lavoro al Mugello con la GP11 Evo

Ducati al lavoro al Mugello con la GP11 Evo

I collaudatori proveranno le novità in vista dei test di Estoril

Chi pensava che il debutto della GP12 arrivato con grande anticipo fosse un segnale di resa, da intendere come la volontà di cominciare a pensare alla prossima stagione, non ha assolutamente capito i piani della Ducati. A partire da oggi, per i prossimi tre giorni, la squadra di Borgo Panigale sarà al lavoro al Mugello con i suoi collaudatori per provare le novità che verranno introdotte nei test collettivi successivi al Gp del Portogallo. Il nuovo arrivo più importante è il nuovo telaio, sempre in carbonio, ma dotato di una diversa rigità rispetto a quello utilizzato fino ad oggi. Ci sarà però anche un nuovo motore, con un albero motore più pesante, che servirà a rendere più fluida l'erogazione della potenza, soprattutto nel primo 20% di apertura del gas. Senza dimenticare una nuova elettronica che invece dovrebbe esordire in gara. “Abbiamo una nuova elettronica da usare già all'Estoril” ha detto il manager-collaudatore Vittoriano Guareschi alla Gazzetta dello Sport. “E poi c'è il telaio (uno solo, ndr): ma anche se dovesse andare molto bene al Mugello non credo che lo useremo nel weekend, ci vorrebbero tre turni per metterlo a posto e rischieremmo qualifica e gara”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag tuning