Dovizioso strizza l'occhio alla Yamaha Tech 3

Dovizioso strizza l'occhio alla Yamaha Tech 3

Seccato dal ritardo nel rinnovo con la Honda, l'italiano comincia a guardarsi intorno

La Honda continua a temporeggiare sul suo rinnovo e quindi Andrea Dovizioso non può fare altro che cominciare a guardarsi in giro a caccia di un'alternativa per la prossima stagione. Del resto, dal Giappone hanno avanzato delle richieste piuttosto esose per concere una RC213V al team LCR, dove "Dovi" potrebbe essere "parcheggiato". Il pilota romagnolo però ora sembra davvero seccato da questa situazione: "I prossimi due Gp saranno importanti per capire la situazione. L'obiettivo è rimanere qui, ma non è un segreto che parlo pure con altre squadre. Io non sto in MotoGp per esserci e guadagnare. Voglio vincere e cerco una squadra ufficiale. In caso contrario farò un passo indietro, in una formazione satellite" ha detto alla Gazzetta dello Sport. E il riferimento al team Tech 3, la squadra satellite della Yamaha, sembra essere piuttosto chiaro: "Abbiamo parlato, ma non posso dire che c'è una trattativa. A Brno la 1000 è andata più forte del previsto e forse quella moto può adattarsi al mio stile di guida". Dopo aver scartato a priori un futuro in Suzuki, Andrea ha detto di aver fatto un pensierino anche alla Ducati: "La voglia di vincere e i mezzi impiegati non mancano alla Ducati, ma sulla carta è una situazione difficile. Certo, provare a battere Valentino con la sua stessa moto può essere una molla interessante, ma la situazione della Yamaha è la migliore".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag auto elettrica, ginevra