Dovizioso a Valencia con il 58 cucito sul cuore

Dovizioso a Valencia con il 58 cucito sul cuore

Il pilota della HRC è ancora molto turbato da quello che è successo a Simoncelli

Questo fine settimana la MotoGp torna in pista a Valencia per l'ultima gara della stagione e per la prima volta sulla griglia di partenza non ci sarà Marco Simoncelli. Nella squadra ufficiale Honda c'è chi non si da pace per questo e il suo nome è Andrea Dovizioso: "SuperSic" era stato il suo storico rivale da quando avevano 7 anni e quindi è normale che il pilota romagnolo ne senta la mancanza più degli altri. "Sono molto triste per aver perso Marco, sulla tuta porterò il numero 58 cucito sul petto dalla parte del cuore" ha detto Dovizioso. "Ho corso con lui per tutta la mia carriera, per me era "il rivale". La scomparsa di Marco mi ha lasciato un grande vuoto che spero di convertire in determinazione in pista. Non sono nello spirito migliore per correre una gara, ma spero comunque di fare bene l'ultimo gran premio con la Honda e chiudere bene questi 10 anni insieme". E per chiuderli al meglio non ci sarebbe modo migliore che chiudere il mondiale al terzo posto, anche se dovrà fare i conti con Dani Pedrosa, un pilota che a Valencia è sempre andato molto forte: "E' una pista che mi piace molto e dove ci sono sempre molti supporter per me. L'anno scorso non sono riuscito a rendere al meglio a causa degli infortuni, ma quest'anno spero di rifarmi per chiudere la stagione al meglio". Nonostante tra i due non corresse buon sangue, anche "Camomillo" ha voluto dedicare un pensiero a Simoncelli: "Sarà una gara speciale per tutti. Questo fine settimana i nostri pensieri saranno rivolti a Marco. Spero che i tifosi mostrino rispetto e ammirazione così come farà tutta la famiglia del MotoGp". Con il suo secondo titolo di campione del mondo già in bacheca, Casey Stoner arriva in Spagna pensando soprattutto ai test con la Honda RC213V della settimana prossima, ma anche lui ha voluto parlare di quanto capitato a Sic: "Sarà difficile tornare a correre dopo quello che è successo a Sepang, ma scenderemo in pista per ricordare Marco. Noi siamo consapevoli dei rischi che corriamo anche se la sicurezza è migliorata molto e purtroppo queste cose possono capitare. Il mio pensiero va alla famiglia e mi auguro che siano in grado di superare al meglio questo momento difficile".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Casey Stoner
Articolo di tipo Ultime notizie