Spies: "Non c'è motivo per avere fretta di tornare"

L'americano però è convinto che stavolta i tempi di recupero della spalla saranno più brevi\

Spies:
Ben Spies, che non si è schierato sulla griglia di partenza del decimo round del Campionato del Mondo di MotoGp presso il circuito di Indianapolis, è rientrato a Dallas per potersi sottoporre ad ulteriori esami utili per valutare i danni subiti in seguito alla caduta avvenuta durante la terza sessione di prove libere. Solo dopo un’attenta valutazione, sarà possibile determinare il periodo di recupero necessario per rientrare ai box in condizione ottimale. Sarà quindi Michele Pirro, collaudatore Ducati Test Team, a sostituire temporaneamente il pilota texano durante il Gp della Repubblica Ceca che si svolgerà il prossimo 25 agosto. Ben Spies: "Non ho dormito molto, avevo male anche perché non ho preso troppi medicinali. Ora rimarrò a riposo per i prossimi due giorni. Andrò a Dallas, e martedì incontrerò il dottore che mi ha seguito per capire se sarà necessario operare, ed anche per assicurarci che non ci sia nulla di rotto nel polso. Cercherò di tornare al più presto, ma allo stesso modo cercherò di essere al 100%. Non c’è motivo di aver fretta di tornare solo per riempire la griglia, in ogni caso questo infortunio non ha nulla a che vedere con il danno subito alla spalla destra; ora fa molto male, ma la guarigione è decisamente diversa dalla precedente, ne sono sicuro. Dobbiamo solo fare le cose come vanno fatte, seguire nuovamente gli ordini dei dottori, e fare riabilitazione. Fra qualche mese tutto questo sarà solo un ricordo, ma devo fare le cose giuste nel modo giusto".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies , Michele Pirro
Articolo di tipo Ultime notizie