Debutto fissato per il weekend per la CRT di Gresini

Debutto fissato per il weekend per la CRT di Gresini

Dopo averla scoperta ieri, Michele Pirro avrà modo di guidarla per la prima volta ad Imola

Il team Honda San Carlo Gresini ha scelto il Politecnico del Capoluogo lombardo per presentare la squadra che prenderà parte al Motomondiale 2012 in tutte le categorie, ma soprattutto parlare del nuovo progetto CRT, che verrà affidato al tre volte campione italiano Michele Pirro. Un contesto, quello del Politecnico di Milano, in cui tecnologia, innovazione e sviluppo sono i fattori che alimentano la passione per la ricerca in tema di meccanica, in un momento in cui il futuro dello sport motociclistico ad alto livello lascia intravedere cambiamenti e margini di miglioramento in questa nuova formula, destinata a sostituire l’attuale MotoGp nel futuro prossimo. E’ proprio sulla nuova categoria CRT che si è concentrata la discussione. La classe inserita dalla Dorna per far fronte alla crisi economica globale e la mancanza di spettacolo nella classe regina. In uno scenario economico molto difficile c’è chi pensa che la CRT sia un’opportunità in grado di valorizzare il lavoro dei team impegnati nei rispettivi progetti, attivare l’attività economica delle aziende produttrici di componentistica, dare vita ad un mercato di riflesso composto da squadre partecipanti ai campionati nazionali, alle quali si aprirebbero le porte del motomondiale in forma di wild card e infine dare effettivamente la possibilità ai migliori piloti di emergere. A storcere il naso in questa atmosfera di rivoluzione sono le case, in special modo quelle che competono in forma ufficiale che si sono viste costrette a modificare in corsa i propri prototipi MotoGp, ai quali è stato imposto l’aumento del peso, una minore capacità del serbatoio e un inferiore numero di motori utilizzabili. Resta comunque difficile pensare che questi handicap penalizzino le case a tal punto da equilibrare già nel 2012 MotoGP e CRT, ma certamente servirà come riferimento per le stagioni a venire. A pensare che la CRT sia un’opportunità è proprio Michele Pirro nel quale il team San Carlo Gresini ha riposto la fiducia dopo una buona stagione di esordio in Moto2, culminata con la vittoria di Valencia nel momento più difficile e importante della stagione, in cui il mondo del motociclismo e dello sport onorava la scomparsa del compagno di squadra Marco Simoncelli. Michele Pirro è apparso molto emozionato nel vedere per la prima volta la sua nuova moto che debutterà in pista il prossimo weekend a Imola, con l’obiettivo di percorrere i primi chilometri e cominciare a prenderne le misure. “Sono contento e molto emozionato” ha detto Michele Pirro. “Far parte di questa squadra e correre in MotoGP è il sogno di molti piloti. Per me questa nuova avventura in sella alla CRT rappresenta un’investimento per il futuro al quale cercheremo di arrivare preparati per essere competitivi. Il team ha fatto un ottimo lavoro e anche se non abbiamo ancora avuto modo di provare la moto, presto cercheremo in pista il feeling giusto e inizieremo a fare sul serio, per questo ringrazio per la fiducia Fausto Gresini e i ragazzi con cui condividerò questa bella esperienza, tutti gli sponsors che hanno reso possibile questo progetto e tutti voi che farete il tifo per noi”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Michele Pirro
Articolo di tipo Ultime notizie