Lorenzo e Stoner pensano a vincere, Vale a martedì

Lorenzo e Stoner pensano a vincere, Vale a martedì

I primi due vogliono un gran finale di stagione, il "Dottore" è impaziente di capire il suo valore sulla Yamaha

La sala stampa del circuito Ricardo Tormo ha salutato oggi il nuovo Campione del Mondo MotoGp Jorge Lorenzo (Yamaha Factory), il Campione del Mondo uscente di categoria e prossimo al ritiro Casey Stoner (Repsol Honda), l'inglese di Monster Yamaha Tech3 Cal Crutchlow, il partente di casa Ducati Valentino Rossi e il più che probabile vincitore della categoria CRT Aleix Espargaro (Power Electronics Aspar). Passerella fino ad un certo punto per Lorenzo, che davanti ai suoi fan vuole legittimare per quanto necessario il titolo conquistato a Phillip Island due settimane fa: "Adesso sento molta meno pressione con il titolo in tasca. Le cose sono molto più tranquille. Vorrei lottare per la vittoria, ma saranno in tanti a voler vincere: Casey con l'ultima gara della carriera e Dani vorrà sicuramente rifarsi dopo l'errore di Phillip Island". Riflettori ovviamente anche su Casey Stoner e sulla sua ultima apparizione da pilota ufficiale della classe regina: "Sapevo che sarebbe finita da mesi, mi sono costruito l'idea, non c'è nulla di speciale, non sarà una grande emozione" ha detto l'australiano. "Le sensazioni per questa gara sono diverse, non si lotta per il Campionato, non si guarda alla prossima stagione. In generale però siamo positivi per questo appuntamento e fino a lunedì non saprò esattamente come starò". Cal Crutchlow ha dato come sempre un tocco di ironia e sincerità, dichiarando: "È bello arrivare a Valencia con il risultato di Phillip Island. Sarà un fine settimana duro, ma ce la giocheremo. I primi tre della classifica non avranno pressione, ma vorranno vincere. Il podio in Australia era inaspettato quindi magari, succede ancora...". Per Rossi un'avventura che si chiude e una "nuova" pronta ad aprirsi. "Siamo arrivati alla fine della nostra relazione senza mai raggiungere i livelli attesi. Domenica sarà dura perché siamo stati bene insieme, nonostante non siano arrivati i risultati. Per la gara stiamo a vedere com'è il nuovo asfalto e il livello di grip...Martedì poi penseremo alla Yamaha e dove siamo esattamente dopo due stagioni così complicate". Infine spazio al pilota di casa Espargaro il cui titolo CRT si avvicina a grandi passi. "Quest'anno è stato molto emozionante perché con Randy è stata una grande sfida. All'inizio l'obiettivo era essere la migliro CRT, ma sapevamo che Randy ci avrebbe reso la vita difficile. Ho faticato un po' all'inizio, non capivo l'Aprilia e Randy era più veloce. Gara dopo gara sono migliorato e ci siamo aggiudicati gli ultimi 4 GP, quindi non posso che essere soddisfatto".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi , Jorge Lorenzo , Casey Stoner , Cal Crutchlow , Aleix Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie