Colin Edwards non ha fretta di tornare in moto

Colin Edwards non ha fretta di tornare in moto

Prima di rientrare l'americano vuole essere sicuro di aver recuperato dall'infortunio

Lo scorso anno Colin Edwards si era reso protagonista di un recupero veramente lampo da una frattura alla clavicola. A distanza di appena due settimane dall'incidente di Barcellona, il pilota texano tornò in sella alla sua Yamaha del team Tech 3, conquistando addirittura il podio nella gara di Barcellona. Questa volta, di fronte allo stesso infortunio, "Texas Tornado" ha però deciso di usare una maggiore cautela e per questo salterà il Gp di Francia, nel quale sulla sua Suter-BMW salirà un'altra vecchia conoscenza della MotoGp, l'australiano Chris Vermeulen. Oggi Colin ha rilasciato un'intervista a MotorCycleNews, facendo il punto sul recupero dall'infortunio, per il quale si è reso necessario anche un intervento chirurgico con l'inserimento di una placca metallica e di dieci viti. Purtroppo le cose stanno andando più lentamente rispetto alle tabelle di marcia, ma la speranza del pilota del Forward Racing è di rientrare tra due settimane a Barcellona. "La frattura ha bisogno di ancora un po' di tempo per rinsaldarsi e i dottori mi hanno detto di cercare di non fare sforzi almeno per un'altra settimana. L'osso è molto delicato e voglio evitare di rischiare di danneggiarlo ulteriormente con le viti che mi hanno inserito" ha detto. "L'anno scorso il mio obiettivo era di rientrare il prima possibile perchè non avevo mai saltato una gara in MotoGp. Avrei voluto proseguire questo record, ma quest'anno abbiamo anche tanti problemi con la moto, quindi ora voglio pensare solo a rimettermi in forma per essere pronto a combattere quando sarà il momento di tornare a correre" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Colin Edwards
Articolo di tipo Ultime notizie