Cecchinello vorrebbe schierare due moto nel 2014

Cecchinello vorrebbe schierare due moto nel 2014

Alla Honda RC213V di Stefan Bradl vorrebbe affiancare una RCV "clienti", ma resta prudente sull'argomento

Già certo della permanenza in squadra di Stefan Bradl anche per la prossima stagione, Lucio Cecchinello sta lavorando duramente per cercare di raddoppiare il suo impegno in MotoGp nella prossima stagione, anche se per ora è rimasto piuttosto prudente sulle possibilità di mandare in porto l'operazione: "Diciamo il 30%, dobbiamo essere realistici" ha detto il grande capo del Team LCR in occasione del Gp di Monaco di Formula 1. "Stiamo cercando di coinvolgere un altro pilota che ci possa portare anche un supporto economico perchè, in questo momento, il nostro sponsor non è in grado di coprire l'intero budget" ha aggiunto l'ex pilota della classe 125 Gp. Il piano di Cecchinello sarebbe quello di affiancare alla RC213V di Bradl una delle Honda RCV "clienti", l'ormai famosa MotoGp di produzione che verrà messa in vendita a circa 1 milione di euro e che ha mosso i suoi primi passi proprio la settimana scorsa, con un test effettuato dai collaudatori della Casa giapponese in quel di Motegi. Nel caso non dovesse andare in porto questa operazione, però, non disdegnerebbe neanche un impegno in Moto2 o in Moto3: "Il nostro obiettivo primario è di avere una squadra di due piloti in MotoGp, poi forse potremmo anche guardare alle categorie minori".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Stefan Bradl
Articolo di tipo Ultime notizie