Stoner ci ripensa: niente test con la Honda nel 2014

Stoner ci ripensa: niente test con la Honda nel 2014

Livio Suppo ha spiegato che questa volta Casey vuole davvero prendersi un anno sabbatico

Contrariamente a quanto aveva lasciato intendere Shuhei Nakamoto durante la pausa invernale, Casey Stoner non sembra intenzionato a proseguire nelle vesti di collaudatore per la Honda nel 2014. Il due volte campione del mondo della MotoGp ha aiutato la Casa giapponese nello sviluppo della versione 2014 della RC213V, ma ha anche curato lo svezzamento della nuovissima RCV1000R "Open" effettuando diversi test in Giappone nella seconda parte del 2013 e la HRC si era detta convinta che Casey avrebbe continuato questa attività anche quest'anno. Tuttavia, ora pare che Stoner voglia prendersi quel tanto atteso anno sabbatico che non è riuscito ad avere proprio nel 2013. Dopo aver annunciato il suo addio alla MotoGp, infatti, aveva accettato l'offerta della Red Bull che lo voleva portare a correre su quattro ruote nella V8 Supercar. Un impegno che probabilmente l'ex pilota di Honda e Ducati aveva sottovalutato, ma che si è rivelato piuttosto tosto e che, affiancato ai test di MotoGp, gli ha portato via parecchio tempo. A parlare di questo ripensamento però non è stato il diretto interessato, ma una delle figure chiavi della sua carriera, ovvero Livio Suppo, che a MotorCycleNews ha rivelato: "Stiamo parlando, ma non è sicuro che andremo avanti. La mia sensazione è che Casey voglia prendersi davvero un anno sabbatico, privo di alcun impegno. La mia sensazione, dunque, è che se si farà qualcosa, sarà un impegno minore rispetto all'anno scorso". Simili anche i concetti espressi in merito da Nakamoto, che però ha lasciato la porta più aperta: "Ha detto che non vuole fare niente quest'anno, ma Casey è Casey, quindi non si può mai sapere".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Casey Stoner
Articolo di tipo Ultime notizie