Capirossi: "Vogliamo sicurezza e gare divertenti"

Il consulente alla sicurezza ha spiegato perchè non sono stati presi provvedimenti con Marquez a Jerez

Capirossi:
A seguito dell’incontro tra piloti e race direction di giovedì, Loris Capirossi ha parlato con MotoGp.com dopo il regolare incontro della commissione sicurezza nella quale erano presenti Valentino Rossi, Andrea Dovizioso, Hiroshi Aoyama, Cal Crutchlow e Bradley Smith, insieme a Capirossi, al CEO di Dorna Carmelo Ezpeleta e al Dorna Managing Director Events Area Javier Alonso. Sulla decisione di non penalizzare Marquez per la manovra di Jerez ai danni di Lorenzo, l’italiano ha dichiarato: "È difficile da spiegare al 100%. Tutti lo vedono in maniera diversa, ma quello che posso dire è che la manovra di Marquez è sicuramente un po’ aggressiva, ma fatta nell’ultima curva, e in una curva abbastanza lenta (60-70 km/h). Se fosse avvenuta in una curva veloce le cose sarebbero cambiate". "Insieme abbiamo guardato le immagini e cercato di capire. Insieme abbiamo deciso che era un sorpasso di gara, niente di più. In futuro cercheremo di capirci di più e stiamo parlando con i piloti per conoscere le loro idee". "Sicuramente vogliamo gare sicure, è il nostro obiettivo, e il mio in particolare è instaurare un buon rapporto con tutti i piloti e sapere cosa pensano per migliorare". Poi Loris ha commentato la discussione avvenuta tra lui e Jorge Lorenzo: "Le idee di ognuno sono diverse e in quel momento stavo parlando personalmente sia a Marc che a Jorge e tutto era sotto controllo. Continueremo a fare il nostro lavoro al meglio, vogliamo sicurezza e gare divertenti".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie