Crutchlow convinto: "Sarò competitivo con la Ducati"

Il britannico rivela anche che vorrebbe portare a Borgo Panigale il capotecnico Daniele Romagnoli

Crutchlow convinto:
In molti lo potrebbero anche vedere come un passo indietro, viste le evidenti difficoltà che ha incontrato la Ducati nelle ultime stagioni, ma Cal Crutchlow sembra davvero eccitato all'idea di essersi finalmente guadagnato lo status di pilota ufficiale dopo i grandi miglioramenti mostrati quest'anno in MotoGp. "Sono molto contento della scelta, credo che la Ducati mi darà il 100% e loro sanno che farò lo stesso. E sono convinto che il mio 100% sarà sufficiente per lottare in futuro per le prime posizioni. Non dico che succederà alla prima gara del prossimo anno, ma che succederà. Sono molto eccitato" ha detto a MotorCycleNews con le sue prime parole da ducatista. Claudio Domenicali ha spinto molto per portarlo a Borgo Panigale, ma ha trovato terreno fertile perchè Cal è molto convinto dei suoi mezzi: "Domenicali ha lavorato duro per farmi arrivare, ho parlato tanto con lui. Apprezzo lo sforzo che la Ducati ha fatto per avermi e spero di poterli ripagare. La moto al momento è più complicata delle rivali, ma a me piace la sfida. Credo che le cose cambieranno, sono eccitato e se guardo da dove sono venuto e di come sia riuscito ad arrivare in MotoGp in relativamente poco tempo, non vedo motivi per i quali non dovrei essere competitivo". Anche il non avere prospettive di crescita all'interno della Yamaha però ha avuto un ruolo importante nel suo passaggio alla Ducati: "Sono al completo e mi hanno detto che se Jorge e Valentino vogliono restare oltre il 2014, possono farlo. Non sono arrabbiato con la Yamaha, ma lì semplicemente non potevo più crescere. Mi sono trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato. Ma li ringrazio ugualmente per quello che hanno fatto per la mia carriera". Il dispiacere più grande però è senza dubbio quello di dover lasciare Herve Poncharal ed i ragazzi del team Tech 3: "Sono triste, con Herve e il resto della squadra siamo molto amici. Ma alla fine lui è contento, vuole che la mia carriera progredisca e che riceva quel che meriti quanto a supporto tecnico e ingaggio. Restano 9 gare e voglio vincerne almeno una per loro". Anzi c'è anche qualcuno che vorrebbe ancora con lui: "Vorrei portare con me Daniele Romagnoli (il capotecnico, ndr), ma non voglio assolutamente indebolire la struttura di Herve".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Cal Crutchlow
Articolo di tipo Ultime notizie