Dovizioso: "Abbiamo dimezzato il distacco del 2013"

Andrea ha accusato anche un calo del motore. "E con le gomme più dure avremmo fatto meglio"

Dovizioso:

Mastica amaro Andrea Dovizioso. Essere finito dietro ad Andrea Iannone lo infastidisce un po' anche se non lo vuole ammettere. Il romagnolo si prende il sesto posto con la Ducati factory e guarda al futuro con un certo ottimismo che il pilota italiano certo non aveva qualche settimana fa...

"Lunedì proveremo a Misano ancora alcune novità - ammette Dovizioso - non credevo che dopo l'estate avremmo fatto un salto così importante. Il sesto posto ci sta perché ho accusato un calo del motore evo mentre ero in bagarre con Andrea. Non riuscivo più a stargli dietro anche se avevo la sua scia. Quando si ha del materiale in via di disviluppo sono problemi che possono venire fuori".

La Desmosedici sembra in grado di esprimere buoni tempi in qualifica, ma fatica ancora in gara..."Abbiamo dimezzato il distacco dallo scorso anno. Lo abbiamo portato a 17 secondi rispetto ai 35 del 2013. I segnali positivi ci sono e io sono dell'idea che avremmo anche potuto fare meglio. Abbiamo preso l'azzardo della gomma morbida, ma sono sicuro che con la dura avremmo finito il Gp con un margine ancora minore".

C'è fiducia nelle tue parole...
"Adesso andiamo a Misano per ottimizzare il materiale che abbiamo a disposizione, ma sono molto positivo in ottica futura, la vera moto nuova arriverà nel 2015...".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso
Articolo di tipo Ultime notizie