Gomme posteriori asimmetriche anche a Barcellona

Gomme posteriori asimmetriche anche a Barcellona

Saranno dure sul lato sinistro ed extra-dure su quello destro

Il Circuito di Catalunya, che domenica 4 luglio ospiterà il settimo appuntamento del Campionato del Mondo di MotoGP, presenta caratteristiche tecniche particolari ed è considerato da Bridgestone uno dei più impegnativi della stagione per i pneumatici. Con otto curve a destra, la maggior parte delle quali lunghe e veloci, e solo cinque curve a sinistra da percorrere a velocità ridotta, il tracciato provoca un’elevata sollecitazione da parte della spalla destra del pneumatico posteriore. La spalla destra, infatti, è sottoposta a pesanti carichi in piega che innalzano la temperatura di utilizzo. Al contrario, la spalla sinistra è meno sollecitata ma deve avere lo stesso un rendimento ottimale con un range di temperature inferiori. Considerando la configurazione del tracciato e le alte temperature previste nel weekend, Bridgestone porterà nuovamente un pneumatico posteriore asimmetrico, utilizzato già quattro volte in questa stagione. Lo scorso anno per la prima volta la Casa giapponese aveva messo a disposizione dei team il pneumatico asimmetrico al posteriore. Combinando la spalla destra del pneumatico posteriore con mescola dura o extra dura, per una maggiore resistenza alle temperature più elevate, con la spalla sinistra con mescola morbida da utilizzare nelle curve a sinistra più lente, il pneumatico asimmetrico è in grado di garantire un elevato livello di aderenza e feeling di guida nell’intero giro. Tohru Ubukata, responsabile sviluppo Bridgestone Motorsport:“Il tracciato di Catalunya è particolarmente tecnico con un’ampia tipologia di curve. In particolare presenta lunghe curve a destra che aumentano la temperatura operativa sulla spalla destra del pneumatico. La superficie è lineare e la sollecitazione dell’area esterna del pneumatico richiede l’utilizzo della mescola dura, specialmente per il posteriore. Porteremo nuovamente il pneumatico posteriore asimmetrico, perché avere una doppia mescola da utilizzare nelle curve a destra e a sinistra è fondamentale per raggiungere un buon feeling di guida e un rendimento ottimale su questo tracciato. Considerando che la spalla sinistra non è sottoposta ad elevata sollecitazione, la temperatura di utilizzo è inferiore rispetto a quella della spalla destra, mentre la mescola morbida sul lato sinistro permette al pneumatico di garantire grip e feeling di guida ottimali. Il circuito di Catalunya è uno dei più impegnativi della stagione per il pneumatico posteriore, ma abbiamo visto in passato che il nostro ritmo e la performance del pneumatico sono state buone, quindi sono fiducioso per questa gara".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag donne motori