Bridgestone accontenta i piloti: gomme più morbide

Bridgestone accontenta i piloti: gomme più morbide

Le attuali "morbide" diventeranno le "dure" e arriverà una nuova mescola più soffice

Oltre alle ormai consuete critiche allo stile di guida aggressivo di Marco Simoncelli, la riunione del Mugello della Grand Prix Commission ha avuto un altro tema caldo: le gomme. Dopo le numerose cadute viste ad Assen, dovute proprio a delle gomme che faticavano ad andare in temperature, i piloti hanno criticato piuttosto aspramente le mescole scelte dalla Bridgestone, spiegando di reputarle troppo dure. Per questo il gommista giapponese si è detto pronto a reagire in tempi brevi (ma non brevissimi), facendo in modo che l'attuale mescola morbida possa diventare quella dura nella seconda parte del campionato, con l'arrivo anche di una nuova gomma più soffice. La speranza di tutti quanti è quella di limitare i problemi con delle gomme più "pronte" ad essere messe alla frusta fin da subito, ma anche quello di provare ad aumentare i consumi in gara, in modo che nalla seconda parte dei Gp possa venire fuori la sensibilità dei piloti con il calare del grip (punto su cui ha sempre spinto molto Valentino Rossi). Per il debutto della nuova mescola al momento la data più probabile appare quella della gara di Brno. Sachsenring e Laguna Seca infatti sembrano troppo vicine per operare un cambio di direzione così importante...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag piloti, wtcc