Ben Spies rischia di saltare il primo test con la Ducati

Ben Spies rischia di saltare il primo test con la Ducati

L'infortunio alla spalla è più grave del previsto e si parla di almeno 10 settimane di stop dopo l'intervento

L'infortunio rimediato a Sepang potrebbe complicare, e non poco, i programmi di Ben Spies. Il pilota americano è stato sottoposto ad un intervento chirurgico alla spalla, che è perfettamente riuscito, e poi su Twitter ha spiegato che la situazione purtroppo è peggiore rispetto a quanto era sembrata negli esami. E quanto riferito da mamma Mary, che è anche la manager del pilota americano alla Yamaha, a Cycle World non lascia presagire niente di buono: "I dottori ci hanno assicurato che Ben tornerà più forte di prima. Però dovrà seguire un percorso di riabilitazione molto lungo, da 10 a 12 settimane circa". Questo significa, quindi, che ormai è praticamente scontato che "Texas Terror" dovrà rimandare il suo esordio in sella alla Ducati del Team Pramac, che era stato fissato per i test post-campionato di Valencia al 9 all'11 novembre. I tempi però sembrano davvero troppo stretti per permettergli di tornare in sella ad un moto. Dunque, anche la sua avventura nel factory team Yamaha dovrebbe già considerarsi conclusa e resta da vedere se la Casa di Iwata vorrà sostituirlo a Valencia o meno.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies
Articolo di tipo Ultime notizie