Barcellona, Q2: Pedrosa rompe il dominio Marquez!

Barcellona, Q2: Pedrosa rompe il dominio Marquez!

Prima pole di Dani che precede Lorenzo. Marc scivola nell'ultimo giro. Rossi solo quinto

Dani Pedrosa rompe l'egemonia di Marc Marquez nella stagione 2014 e firma la pole position nel Gp di Catalunya e regala lo stesso alla Honda HRC la partenza al palo. Lo spagnolo è riuscito a sorprendere il campione del mondo con un tempo di 1'40"985 a meno di un decimo dal record che lui stesso detiene. Pedrosa sente aria di casa a Montmelo, cancella i postumi dell'operazione al braccio e coglie la 27 pole in MotoGP che è anche la 45esima in carriera. Marc Marquez è parso leggermente in difficoltà sui cordoli alti di Barcellona e ha rimediato la prima caduta importante della stagione mentre stava tentando di andare a riprendere Pedrosa con la terza gomma morbida, che ha alternato sulle due moto a disposizione. Il "cabroncito" ha esagerato in staccata alla curva 1 ed è finito nella sabbia, dovendosi accontentare della terza posizione in griglia a 150 millesimi da Dani. Fra le due Honda ufficiali si è incuneato Jorge Lorenzo con la Yamaha factory: il maiorchino sembra aver risolto le difficoltà della M1 con la pista molto calda ed è arrivato a appena un decimo dalla pole con un giro perfetto. Ad aprire la seconda fila c'è Stefan Bradl molto consistente con la Honda LCR grazie al tempo di 1'41"220: il tedesco è riuscito a tenersi alle spalle Valentino Rossi con la seconda Yamaha M1. Il Dottore non è soddisfatto dell'assetto della sua moto e ha avuto il suo d'affare per tenere a bada Aleix Espargaro con la prima Open, vale a dire la Forward-Yamaha, relegata solo a 18 millesimi di secondo dal pesarese. In terza fila spunta la Ducati di Andrea Dovizioso, solo settimo in griglia, ma ad appena 352 millesimi dalla vetta, visto che i primi otto, Bradley Smith compreso con la Honda, sono racchiusi tutti in mezzo secondo. Da segnalare la caduta di Alvaro Bautista con la Honda di Gresini: l'iberico è stato caricato sulla barella dopo il brutto volo, ma poi è tornato ai box con una moto di servizio, rassicurando che non si era fatto niente di serio. Deludente Andrea Iannone solo undicesimo con la Desmosedici Gp14: non ha risolto i guai di assetto nemmno con la gomma da tempo.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie