Barcellona, Libere 4: stavolta è il turno di Pedrosa

Barcellona, Libere 4: stavolta è il turno di Pedrosa

Nonostante la puntura di una vespa, Dani ha messo in fila le Yamaha di Crutchlow, Lorenzo e Rossi

Per ora come miglior tempo regge quello ottenuto da Marc Marquez nella terza sessione di prove libere del Gp di Catalunya, ma è stato il suo compagno di squadra Dani Pedrosa a candidarsi al ruolo di favorito per la pole position nella quarta ed ultima. Dopo aver lavorato in ottica gara con le gomme dure, lo spagnolo della Honda ha montato una morbida al posteriore ed è sceso fino ad 1'42"078. Un crono che gli ha consentito di terminare anzitempo il suo lavoro senza remore a causa di una vespa che gli era entrata nella tuta (lo ha anche punto due volte). Lo spagnolo è quindi rimasto nel box ad osservare gli altri, che nel finale hanno provato ad avvicinarsi capitanati da Cal Crutchlow: il portacolori della Yamaha Tech 3 ha infilato la sua M1 in seconda posizione a soli 44 millesimi, precedendo le due moto ufficiali della Casa di Iwata, che invece si sono viste rifilare rispettivamente tre e cinque decimi con Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. La top five si completa con Stefan Bradl, bravo ad andare a piazzare la sua Honda satellite davanti alla RC213V ufficiale di Marquez, che con il caldo dell'ora in cui domani partirà la gara non è riuscito a ripetere quanto di buono aveva fatto vedere con le temperature meno infernali della mattinata. Rispetto a questa mattina hanno fatto un bel passo indietro anche le Ducati, con Nicky Hayden ed Andrea Dovizioso che sono andati ad occupare la settima e la nona posizione, pagando distacchi importanti rispetto a Pedrosa. Nonostante una scivolata, tra di loro si è infilata anche la ART-Aprilia CRT di Aleix Espargaro, che sembra veramente volare con il nuovo forcellone introdotto qui in Spagna.

MotoGp - Barcellona - Libere 4

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie