Barcellona, Libere 3: Marquez porta davanti la Honda

Barcellona, Libere 3: Marquez porta davanti la Honda

Ottimo secondo tempo per Hayden, con Rossi quarto e migliore delle Yamaha. Lorenzo cade ed è sesto

Ieri ha studiato le traiettorie da fare a Barcellona con la MotoGp, ma si direbbe proprio che Marc Marquez ha fatto i suoi compiti alla grande, visto che questa mattina ha staccato il miglior tempo assoluto del weekend nella terza sessione di prove libere del Gp di Catalunya. Il pilota della Honda ha staccato un crono di 1'41"853, portandosi a soli pochi decimi dalla pole position del 2012 e candidandosi quindi ad un ruolo da protagonista per le qualifiche di oggi, che comunque si preannunciano molto accese, visto che nella sessione di stamani ci sono i primi otto racchiusi nello spazio di appena mezzo secondo. La grande sorpresa della mattinata è senza ombra di dubbio il secondo tempo staccato da Nicky Hayden: l'americano ha chiuso ad appena 63 millesimi da Marquez, confermando che la Ducati sembra aver trovato dei buoni riscontri almeno per quanto riguarda il "time attack" dopo le prime file portate a casa da Andrea Dovizioso a Le Mans e al Mugello. In terza posizione c'è poi l'altra Honda di Dani Pedrosa, con le RC213V che questa mattina sembrano essere riuscite quindi a fare un passo avanti importante per saltare davanti alle Yamaha. La prima delle M1, infatti, è solamente in quarta posizione ed è quella di Valentino Rossi, che comunque paga solo 156 millesimi rimanendo però al di sopra dell'1'42". La top five si completa poi con Cal Crutchlow, mentre delude un po' Jorge Lorenzo: il campione del mondo in carica non è riuscito a fare meglio del sesto tempo, ma probabilmente ha pagato anche la scivolata di cui si è reso protagonista nei minuti iniziali del turno (a terra ci sono finiti anche Yonny Hernandez ed Hiroshi Aoyama). Seguono poi la Honda di Stefan Bradl e l'altra Ducati di Andrea Dovizioso, con il romagnolo che questa volta non è riuscito a trovare la zampata che invece è riuscita al compagno di squadra. Il quadro dei piloti che accedono direttamente alla Q2 si completa poi con Alvaro Bautista e con Aleix Espargaro, bravissimo a ridurre a soli 942 millesimi il ritardo dalla vetta della sua ART-Aprilia CRT, che monta un nuovo forcellone. Questo significa che le due Ducati del Team Pramac, ovvero quelle degli italiani Michele Pirro ed Andrea Iannone dovranno vedersela con la Yamaha di Bradley Smith in Q1 per ottenere un pass per accedere al segmento conclusivo della qualifica.

MotoGp - Barcellona - Libere 3

MotoGp - Barcellona - Classifica Combinata Libere

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie