Dovizioso: "Dimezzato il distacco dello scorso anno"

Il pilota romagnolo elogia i miglioramenti della Ducati anche se si deve limitare ad un ottavo posto

Dovizioso:
Andrea Dovizioso ha concluso all’ottavo posto il Gp di Catalunya. Partito dalla terza fila in griglia, il pilota italiano è riuscito a tenere un buon passo per i 25 giri, e ha tagliato il traguardo appena dietro a Pol Espargarò con cui aveva lottato per una buona parte della gara. Purtroppo il compagno di squadra Cal Crutchlow continua ad essere bersagliato dalla sfortuna. Questa volta il pilota inglese è tornato ai box dopo dieci giri, a causa di un problema tecnico che l’ha costretto al ritiro. Michele Pirro, pilota-collaudatore del Ducati Test Team, ha terminato la gara catalana al quattordicesimo posto con la sua GP14 “laboratorio”. I due piloti del Ducati Team si fermeranno domani sul circuito catalano per prendere parte al test IRTA insieme a Pirro, che rimarrà al Montmeló anche martedì e mercoledì per proseguire nello sviluppo della GP14 e testare un nuovo software. Andrea Dovizioso: “Sono contento del passo che siamo riusciti a mantenere per tutta la gara e del distacco finale, e questo è l’aspetto più importante di oggi. Logicamente l’ottava posizione non è un gran risultato in sé, ma siamo riusciti a dimezzare il gap dal vincitore rispetto allo scorso anno, in una gara che è stata anche più veloce. Ho lottato con Pol Espargarò per quasi tutta la gara, e siamo arrivati staccati di pochi millesimi. Credo di avere ottenuto il miglior risultato possibile questo weekend”. Cal Crutchlow: “Purtroppo anche qui Barcellona non sono riuscito a finire la gara. Fin dai primi giri mi sono accorto di avere un problema alla mia moto, che si comportava in modo irregolare e non mi permetteva di guidare come volevo. Poi si sono accese alcune spie sul display e la mia GP14 si è fermata definitivamente, causando il mio ritiro. La fortuna non è dalla mia parte in questo momento, ma il mio atteggiamento rimane sempre positivo: non mollo mai e quindi andremo ad Assen per cercare di invertire questo trend”. Michele Pirro: “Sinceramente speravo di fare un po’ meglio oggi, ma fin dai primi giri mi sono accorto che la mia moto aveva qualche problema a livello elettronico. Siccome avevo portato in gara un nuovo software, forse si è trattato di un problema di gioventù. A questo punto ho cercato di finire la gara per raccogliere delle indicazioni utili per lo sviluppo futuro”. Luigi Dall’Igna: “Ovviamente siamo molto dispiaciuti che ancora una volta la moto di Cal abbia avuto un problema in gara: è una cosa che non dovrebbe succedere. Adesso stiamo analizzando con attenzione tutti i dati per capire la vera natura del problema. Andrea ha dato il massimo fino alla fine della gara, segnando un tempo di 1’43"3 all’ultimo giro e tenendo un passo che è stato costante per tutti i 25 giri. Abbiamo ancora tanto lavoro da fare ma in questo momento, se guardiamo al nostro distacco dai primi, possiamo essere moderatamente soddisfatti".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Cal Crutchlow , Michele Pirro
Articolo di tipo Ultime notizie