Lorenzo: "Un buon giro nonostante l'antibiotico"

Lo spagnolo della Yamaha afflitto da una bronchite è soddisfatto della terza piazza

Lorenzo:

Jorge Lorenzo è soddisfatto del terzo posto in griglia di partenza dopo le qualifiche del Gp degli Stati Uniti ad Austin. Il maiorchino con la Yamaha M1 è riuscito ad inventare un giro buono nonostante la forte bronchite che lo sta debilitando e lo ha costretto a ricorrere ad una terapia antibiotica.

"Un giro si riesce a fare anche se non si è in perfette condizioni fisiche - ammette Jorge dopo la qualifica - ho preso la prima pastiglia di antibiotico per cui starò certamente meglio domani. La prestazione mi soddisfa perché è venuta fuori una buona tornata. Abbiamo lavorato bene specie con l'elettronica, potendo migliorare il comportamento della moto in diverse curve".

C'è preoccupazione per il lato destro della gomma anteriore?
"Il problema lo avevamo già l'anno scorso. Un guaio che aveva colpito il 30% del piloti della griglia e in particolare Valentino. Siccome la gomma non è stata cambiata ci ritroveremo in quelle condizioni. Con la mescola dura è anche peggio per cui credo che si punterà tutti sulla media".

Il graining è dovuto al tipo di costruzione o al diverso stile di guida dei piloti?
"Ogni moto lavora in modo diverso sulle gomme. La Yamaha va in difficoltà perché sta piegata al massimo angolo più di altre moto, mentre la Honda non sembra soffrire del nostro problema. Non credo che ci sia una differenza nella costruzione delle coperture".

Domani potrebbe piovere: preferisci la corsa asciutta o bagnata?
"Sarebbe meglio correre sull'asciutto anche per lo spettacolo, ma viste le mie condizioni fisiche forse sarebbe meglio se piovesse...".

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie