Bautista sogna un altro podio, ma non si illude

Bautista sogna un altro podio, ma non si illude

Lo spagnolo sa che ad Aragon le cose potrebbero essere più difficili rispetto a Misano

Un fine settimana da incorniciare come quello di Misano trasmette fiducia e stimoli, al Team San Carlo Honda Gresini, per confermare anche ad Aragon questa fantastica prestazione. Il circuito di casa ha dato nuova linfa e le giuste motivazioni per un positivo finale di stagione. Alvaro Bautista ha conquistato il suo primo podio in MotoGp ma, soprattutto, ha trovato finalmente un buon feeling con la moto superando le problematiche sull’anteriore che lo avevano messo in difficoltà nelle precedenti gare. Naturalmente non è stata ancora raggiunta la perfezione ma sono state messe le basi per portare avanti con profitto un buon lavoro. Positiva anche la prestazione di Michele Pirro e della sua CRT, finalmente in gran spolvero e con le potenzialità per disputare un finale di stagione da protagonisti. Il distacco dalle migliori CRT è stato notevolmente ridotto e continuando su questa strada il risultato prestigioso può ben presto arrivare. Alvaro Bautista: "Nella gara di Misano insieme alla squadra abbiamo fatto un buon lavoro nell’unica sessione di prove libere asciutta alla ricerca di trovare il giusto setting e con l’obiettivo di migliorare le sensazioni con la moto che avevamo a Brno. In gara ho fatto un po’ fatica all’inizio a trovare il ritmo e, dopo una partenza non certo buona, ho perso alcune posizioni. Ma, quando sono riuscito a spingere come volevo, ho recuperato collocandomi in terza posizione. Ho cercato anche di attaccare Valentino ma non avevo il 100% di fiducia con l’anteriore ed ho anche rischiato di cadere. Per questo motivo ho cercato di difendere con tutte le mie forze la posizione del podio. Alla fine ero contento per il risultato e perché avevo provato buone sensazioni con la moto. E’ stato un fine settimana molto speciale per tutta la squadra e grazie a loro ho conquistato un fantastico risultato. Per me era il primo podio in MotoGp e lo abbiamo festeggiato tutti insieme. Adesso dopo la gara di Misano e il feeling positivo che ho trovato in gara mi presento nel Gran Premio di casa fiducioso e con molte motivazioni. Non ho un buon ricordo dei test fatti dopo il Gran Premio di Barcellona però con i nuovi interventi che abbiamo fatto sulla moto dovrei superare quei problemi riscontrati a giugno. Nei due anni precedenti non sono andato male ad Aragon e domenica cercherò di disputare un’altra bella gara, cercando di lottare per il podio anche se so che non sarà facile. Lavoreremo intensamente nel corso delle prove per trovare il miglior setting possibile. Aragon non è tra le mie piste favorite. E’ un circuito movimentato con curve veloci, forti frenate, impegnativi cambi di direzione ed un lungo rettilineo per il quale necessita avere una buona velocità massima. Non è facile trovare un setting perfetto che si adatti ai vari tipi di curve". Michele Pirro: "Il fine settimana di Misano è stato favoloso ed emozionante per la moltitudine di eventi organizzati per Marco ed il risultato conseguito mi ha ridato fiducia. Da Misano siamo ripartiti per poter disputare un buon finale di campionato. Sono fiducioso che si possa continuare su questa strada e faremo il possibile per riuscirci. Ci siamo avvicinati alle migliori CRT e sono convinto che nei prossimi Gran Premi potremo lottare ad armi pari con loro. La pista spagnola di Aragon mi piace molto e proprio ad Aragon due anni fa ho debuttato con il Team Gresini in Moto2".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Alvaro Bautista , Michele Pirro
Articolo di tipo Ultime notizie