Bautista ottiene anche l'ok della FIM per Estoril

Bautista ottiene anche l'ok della FIM per Estoril

Domani scenderà in pista nelle libere, poi deciderà se continuare o cedere la sua Suzuki ad Aoki

Alvaro Bautista si è reso protagonista di un recupero veramente da record: domani, ad appena 41 giorni dalla frattura del femore sinistro rimediata nelle prove libere del Gp del Qatar, il pilota spagnolo farà il suo ritorno in sella alla Suzuki GSV-R1000. Il suo possibile rientro ad Estoril era già stato approvato nei giorni scorsi dal dottor Angel Villamor, specialista di Madrid che aveva seguito tutto il decorso del suo infortunio, ma rimaneva ancora l'ostacolo della visita obbligatoria della FIM. Per ora il dottor Sarmento gli ha dato l'ok per prendere parte alle prove libere di domani, nel corso delle quali verranno valutate le risposte della sua gamba al lavoro sotto sforzo. Nel caso non dovesse riuscire a proseguire nel weekend, la Suzuki ha comunque messo in preallarme il collaudatore Nobuatsu Aoki. "Sono davvero contento. Mi è stato dato l’ok per scendere in pista, ma ora devo vedere come sarà tornare in sella ad una moto da gara dopo così tanto tempo" ha detto al sito ufficiale della MotoGp. "Mi sono allenato con una Supermotard e le sensazioni sono state buone, anche se è una cosa ben diversa salire sulla GSV-R. Vedremo come andranno le cose domani mattina e decideremo come comportarci per il resto del fine settimana".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Alvaro Bautista
Articolo di tipo Ultime notizie