Morbidelli: "La Yamaha mi ascolta e mi fa sentire importante"

condividi
commenti
Morbidelli:
Di:
07 feb 2019, 07:49

Alla conclusione della prima giornata dei test di Sepang, il pilota italiano ha sottolineato quanto sia stimolante collaborare allo sviluppo della M1 e sentirsi parte di un progetto importante rispetto a limitarsi a guidare e basta.

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Dopo essere stato una delle grandi sorprese in entrambi i test di fine novembre in Spagna, Franco Morbidelli sembra aver fatto un passettino indietro a Sepang. Il portacolori della Yamaha Petronas ha chiuso in 12esima posizione nella prima giornata dei test collettivi e anche oggi al momento figura fuori dalla top 10.

Tuttavia, l'ex campione del mondo della Moto2 ha attirato i complimenti di Andrea Dovizioso, che dopo averlo seguito per qualche passaggio ha detto di averlo già visto al livello dei migliori in sella alla M1. Il suo mentore Valentino Rossi ha invece notato il passettino indietro rispetto a Valencia e Jerez.

Il diretto interessato ha preso di buon grado le impressioni di entrambi, spiegando che si sente particolarmente a suo agio in sella alla sua nuova moto, ma aggiungendo anche che per il momento si è concentrato molto sul lavoro con le gomme usate con l'intento di aiutare la Yamaha a risolvere il suo punto debole.

Leggi anche:

"Con questa moto riesco a guidare in maniera più fluida e mi piace. Però è anche vero che nei test a Valencia e a Jerez ho finito sesto, mentre qui sono più indietro. Abbiamo lavorato molto con le gomme usate per cercare di capire tante cose. Stiamo cercando di dare il nostro aiuto alla Yamaha, che poi quando avrà messo insieme tutti i dati darà una mano a noi" ha detto "Morbido" alla conclusione della prima giornata.

La cosa più stimolante di questa nuova avventura è proprio la possibilità di collaborare allo sviluppo della M1. Una cosa che lo fa sentire importante per la Yamaha: "E' molto bello, molto divertente. E' tutto molto più serio. Ti senti più importante, perché senti che il tuo feedback è ben accetto e serve a qualcosa".

Infine, ha ribadito di essere molto contento di avere l'opportunità di lavorare con un capo tecnico del calibro di Ramon Forcada: "Ramon è un grande capo tecnico, lo sappiamo tutti, quindi è quello che serve a me in questo momento. Tra me e lui c'è una bella collaborazione: io cercherò di dare il massimo e di metterci del mio, ma non ho dubbi che lui farà il suo".

Informazioni aggiuntive di Scherazade Mulia Saraswati

Articolo successivo
Fotogallery MotoGP: la seconda giornata dei test collettivi di Sepang

Articolo precedente

Fotogallery MotoGP: la seconda giornata dei test collettivi di Sepang

Articolo successivo

Marquez lancia l'allarme: "Avevamo programmato di fare più giri, ma la spalla stava peggiorando"

Marquez lancia l'allarme: "Avevamo programmato di fare più giri, ma la spalla stava peggiorando"
Carica i commenti