Morbidelli: “Buon feeling, contento del passo con gomme usate”

A dispetto della diciannovesima posizione nella classifica combinata del venerdì di libere a Portimao, Franco Morbidelli è soddisfatto soprattutto per quanto riguarda il passo e il lavoro sulle gomme. In vista di domani punta a lavorare sul time attack, ma nel complesso ritiene la giornata positiva.

Morbidelli: “Buon feeling, contento del passo con gomme usate”

Se si guarda solamente la classifica dei tempi, ci può essere preoccupazione per Franco Morbidelli, che ha chiuso il venerdì di libere del Gran Premio del Portogallo con il 19esimo tempo. Il pilota del team Petronas paga 1.3 secondi dalla vetta e, a giudicare dalla classifica combinata, appare molto indietro.

Tuttavia, Morbidelli è soddisfatto della prima giornata del weekend di Portimao, dove ha lavorato incessantemente su molti aspetti per arrivare il più preparato possibile alla qualifica prima e alla gara poi. L’alfiere Yamaha si è concentrato su piccoli accorgimenti e in particolare sulle gomme, affermando di aver sentito un buon feeling, soprattutto nel pomeriggio.

“Direi che oggi è stata una giornata positiva per noi – afferma Franco Morbidelli – all’inizio il feeling non era buonissimo, ma durante la giornata abbiamo migliorato, soprattutto nel pomeriggio. Sicuramente la posizione è quella che è, ma domani ci concentreremo di più sul time attack e proveremo a fare un giro secco migliore. Vedremo cosa succede domani. Ad ogni modo ho buone sensazioni oggi. Sembra che nel pomeriggio io abbia trovato qualcosa di meglio sia rispetto alle due gare del Qatar e sia rispetto a questa mattina”.

 

Cruciali, come sempre, sono le gomme. Il pilota Petronas ha lavorato con la media e nel finale non ha montato la gomma nuova, a dispetto degli altri piloti che hanno poi potuto fare il loro tempo: “Sono contento perché non ho messo la gomma nuova soft. Il mio passo con la media è molto buono, questo mi rende contento, sereno no, ma contento di oggi. Bisognerà vedere se riuscirò ad essere veloce con la gomma nuova domani, ma oggi con la gomma usata sono andato abbastanza forte. Ovvio, sono quart’ultimo, ma hanno messo tutti la gomma nuova e quindi è normale. Anzi, sono anche felice di non essere proprio ultimo”.

“Sappiamo che la media lavora bene in gara, l’abbiamo usata l’anno scorso. Al momento ci stiamo concentrando sulla media, ma domani vedremo qual è il feeling con la soft. Non sono sicuro se il setting fosse quello dell’anno scorso, perché abbiamo provato molte cose oggi, ma quello che so è che il feeling p migliorato sempre e questo è positivo. Vediamo se possiamo essere felici e anche domani e se riusciamo a fare un buon giro con le gomme nuove. I tempi su gomme usate sono buoni e ne sono contento”.

A Portimao lo scorso anno, Morbidelli ha chiuso la gara in terza posizione e quest’anno ha notato delle differenze: “Beh sì, ma non saprei se sono le gomme, la moto o me. È difficile da dire, ma sicuramente sento delle differenze rispetto allo scorso anno. Non sappiamo cosa possa essere cambiato, magari anche qualche piccola cosa sulla moto. Ma in realtà non saprei definire bene cosa”.

Ciò che maggiormente cattura l’attenzione però è il ritorno di Marc Marquez, su cui il pilota italiano ha speso due parole: “Ha dimostrato che al ritorno è come se n’era andato. Vuol dire che questo infortunio non l’ha scalfito e che è fatto di una materia molto dura e tosta. Complimenti vivissimi a lui! Non l’ho visto guidare, ma ho visto la performance ed è stato impressionante. Ha fatto un lavoro incredibile oggi, non guida da un anno, arriva qui e mostra un passo interessante e giri secchi buoni. Questo mostra di che pasta è fatto”.  

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
1/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
2/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
3/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
4/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
5/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
6/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
7/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
8/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
9/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
10/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
11/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
12/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
13/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
14/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
15/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
16/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
17/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
18/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
19/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
20/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
21/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
MotoGP, Portimao, Libere 2: Bagnaia vola, Marquez sesto

Articolo precedente

MotoGP, Portimao, Libere 2: Bagnaia vola, Marquez sesto

Articolo successivo

Marquez: “Quando ho visto il mio tempo non riuscivo a crederci”

Marquez: “Quando ho visto il mio tempo non riuscivo a crederci”
Carica i commenti