Mir: "Ho incontrato Marquez e si è congratulato per il titolo"

Joan Mir e Marc Marquez si sono incontrati qualche giorno fa a Lleida e il catalano ha colto l'occasione per congratularsi con il nuovo campione del mondo della MotoGP.

Mir: "Ho incontrato Marquez e si è congratulato per il titolo"

Lo spagnolo ha ricevuto numerose congratulazione da quando è diventato campione del mondo della MotoGP il 15 novembre a Valencia. Tuttavia, il suo predecessore, Marc Marquez, non è stato in grado di farlo in pista perché era assente per infortunio. In ogni caso, il pilota della Honda è stato uno dei primi ad utilizzare i social network per inviargli un messaggio.

 

Nelle ultime settimane, il #93 ha seguito l'evoluzione del suo infortunio al braccio destro, che lo ha costretto a sottoporsi ad un terzo intervento chirurgico all'inizio di dicembre.

Mir, invece, sta approfittando di queste settimane per allernarsi su una moto da cross su diversi tracciati. Una delle sue mete è stata Lleida, dove ha avuto modo di incontrare Marc, che stava facendo da accompagnatore al fratello Alex.

"L'ho incontrato qualche giorno fa a Lleida, sono andato ad allenarmi lì e lui stava accompagnando suo fratello Alex. Si è congratulato con me per il titolo ed è chiaro che sta passando un momento difficile", ha rivelato Mir durante un incontro telematico organizzato dal Gruppo Medis.

"A nessuno piace quello che gli è successo, quindi spero che torni presto e che sia ancora lo stesso di prima. Spero che Marc torni per i test, nemmeno per la prima gara. Prima è, meglio è".

Leggi anche:

Il desiderio del #36 è quello di battagliare in pista con Marquez nel 2021, anche se sarà un avversario molto duro.

"Difendere il titolo porta sempre pressione e motivazione, quindi è chiaro che mi vedo a combattere con Marquez l'anno prossimo. Sono stato molto costante per ottenere il titolo e posso continuare così. So che anche Marc lo è ed è per questo che dobbiamo migliorare alcune cose, sia sualla moto che su di me".

Al pilota maiorchino è stato anche chiesto se gli piacerebbe di più battere Marquez o il suo compagno di squadra Alex Rins.

"Marquez, di sicuro. Perché? La risposta me la tengo per me, ma è abbastanza chiaro, no?", ha concluso.

condividi
commenti
Honda e Marc Marquez, la caduta degli Dei
Articolo precedente

Honda e Marc Marquez, la caduta degli Dei

Articolo successivo

Taramasso: "Nuova gomma anteriore nel 2021? Non è vero!"

Taramasso: "Nuova gomma anteriore nel 2021? Non è vero!"
Carica i commenti