Miller: "La Ducati non gira? Chi lo dice dovrebbe provare le altre moto"

31,955 viste

Al debutto sulla Ducati, Jack Miller ha sottolineato le virtù della Desmosedici, invitando i piloti che ritengono che abbia problemi di turning a provare le moto di altri marchi.

A tre anni dal suo debutto in MotoGP, il paddock attende ancora che l'australiano faccia vedere con regolarità quel talento che la Honda gli ha riconosciuto facendogli fare il salto diretto dalla Moto3 alla classe regine.

Anche se la progressione del pilota di Townsville è indiscutibile, sia in termini di punti che di posizione a fine stagione (11esimo nel 2017), la Honda ha deciso di non rinnovare il contratto di "Jackass".

Questo ha permesso alla Ducati ed al Pramac Racing di fare il loro ingresso in scena, con la speranza che Miller possa far maturare definitivamente il suo talento in sella alla Desmosedici GP.

Martedì, a Valencia, Miller ha avuto la sua prima presa di contatto con la Rossa e il suo debutto è stato senza ombra di dubbio una della sorprese della giornata inaugurale dei test in vista della stagione 2018.

Jack ha realizzato il quinto tempo, staccato solo di quattro decimi dal miglior tempo di Maverick Vinales. Mercoledì poi la sua giornata si è complicata subito, perché è stato il primo a scendere in pista ed è caduto alla curva 10 a causa dell'asfalto ancora freddo, danneggiando l'unica GP17 a sua disposizione.

"Sono molto contento della moto e della squadra, mi è piaciuto questo primo contatto. Mi sono adattato bene alla moto quasi senza toccare nulla, inoltre la velocità in rettilineo è impressionante" ha detto Miller, che nel 2018 disporrà della moto con cui gli ufficiali hanno finito questa stagione.

"La Ducati è molto diversa dalla Honda, ma mi sto divertendo. Il gip è buono, anche se devi essere un po' 'morbido' con il gas. Però è una moto che ti permette di frenare molto tardi, quindi è difficile trovare il limite" ha aggiunto il #43, che poi ha ironizzato sulle difficoltà di "turning" denunciate più volte da Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo.

"Sono molto sorpreso di come la moto entra in curva e di come gira. Forse quelli che dicono che la moto non gira, dovrebbero provare le altre moto" ha aggiunto Miller, che mercoledì ha chiuso ottavo, staccato di otto decimi dal battistrada Marc Marquez.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Valencia, test di Novembre
Sub-evento Mercoledì
Circuito Valencia
Piloti Jack Miller
Team Ducati Team
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag Jack Miller, ducati, ducati motogp, motogp