MotoGP
09 ago
FP4 in
02 Ore
:
24 Minuti
:
25 Secondi
G
GP di Stiria
23 ago
Gara in
8 giorni
10 set
Prossimo evento tra
25 giorni
G
GP dell'Emilia Romagna
18 set
Prossimo evento tra
33 giorni
25 set
Prossimo evento tra
40 giorni
09 ott
Prossimo evento tra
54 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
Prossimo evento tra
61 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
Prossimo evento tra
68 giorni
G
GP d'Europa
06 nov
Prossimo evento tra
82 giorni
G
GP di Valencia
13 nov
Prossimo evento tra
89 giorni
G
GP del Portogallo
20 nov
Prossimo evento tra
96 giorni

Miller ammette: "Ho spento io la moto, sono deluso da me stesso!"

condividi
commenti
Miller ammette: "Ho spento io la moto, sono deluso da me stesso!"
Di:
7 ott 2019, 13:37

Jack Miller ha detto di essere "deluso da se stesso", ammettendo di essere stato lui a colpire accidentamente il tasto di spegnimento della sua Ducati sulla griglia di partenza del GP di Thailandia.

Miller era stato il più veloce tra i piloti Ducati per buona parte del weekend di Buriram, ma ha dovuto rinunciare alla sua sesta posizione in griglia avendo spento la sua moto alla concluosione del giro di ricognizione.

L'australiano del Pramac Racing è stato quindi costretto a prendere il via dalla pitlane, rimontando fino al 14esimo posto finale.

Spiegando quanto è successo sulla griglia di partenza, Miller ha detto: "Ho spento la moto. Non appena ho premuto l'interruttore, mi sono detto: 'No, cazzo!', perché sapevo esattamente quale pulsante avevo premuto".

 

"Diciamo che ho avuto un po' di fretta nell'avviare il launch control ed ho premuto il pulsante sbagliato. Non è una cosa impossibile da fare e purtroppo mi è capitato. E' stata una questione di adrenalina".

Quando gli è stato domandato se per lui poi fosse stato possibile togliersi questo errore e concentrarsi solo sulla gara, ha detto: "Sono partito ed ero incazzato, ma non fraintendetemi, ero deluso da me stesso, ma l'ho superato appena sono uscito dalla pitlane".

Leggi anche:

"Ho dato il massimo, ho spinto dall'inizio alla fine il più forte possibile. Ho cercato di recuperare il maggior numero di posizioni possibile e il 14esimo posto è il massimo che potevamo fare".

"Ho faticato un po' con la gomma posteriore. E' stata costante fino alla fine, ma non avevo abbastanza grip. Comunque ho guardato un po' il ritmo che hanno tenuto Marquez e Quartararo e penso che rimanere con loro per tutta la gara sarebbe stato impossibile" ha concluso "Jackass".

Jack Miller, Pramac Racing

Jack Miller, Pramac Racing

Photo by: Gold and Goose / LAT Images

Una strada per Simoncelli, Misano rende onore al suo campione

Articolo precedente

Una strada per Simoncelli, Misano rende onore al suo campione

Articolo successivo

Honda e Marquez stanno già negoziando il rinnovo

Honda e Marquez stanno già negoziando il rinnovo
Carica i commenti