Meno concomitanze tra F1 e MotoGP nel 2022

Saranno dieci le concomitanze tra F1 e MotoGP nella prossima stagione in base ai calendari provvisori, anche se solamente in quattro occasioni saranno sullo stesso fuso orario.

Meno concomitanze tra F1 e MotoGP nel 2022

La MotoGP e la Formula 1 hanno rilasciato i calendari provvisori della stagione 2022. La FIM e la FIA hanno pubblicato la prima versione di entrambi, che non sarà molto diversa da quella definitiva. Entrambi i campionati aumenteranno i loro eventi, stabilendo un nuovo record: 21 per la MotoGP e 23 per la F1.

La prima a cominciare sarà la MotoGP, che si concluderà anche prima. Il Mondiale scatterà il 6 marzo in Qatar e si concluderà esattamente otto mesi dopo, il 6 novembre a Valencia. Dorna ha progettato un calendario abbastanza equilibrato, nel quale ci saranno quattro doppiette ed una tripletta, senza mai più di due settimane di riposo tra ogni Gran Premio, ad eccezione della pausa di tre tra luglio ed agosto.

Leggi anche:

La F1, nel frattempo, prenderà il via il 20 marzo in Bahrain e terminerà il 20 novembre ad Abu Dhabi. Lungo il percorso ci saranno sei doppiette e due triplette. Il periodo più intenso sarà tra l'ultima settimana di agosto ed il 9 novembre, con ben sei gare in sette settimane.

Anche se gli orari dei Gran Premi non sono ancora stati ufficializzati, ciò che è già certo è che i due campionati saranno in concomitanza in 10 fine settimana nel 2022 - uno in meno rispetto al 2021. In quattro circostanze, inoltre, saranno nella stessa fascia oraria, la metà di quest'anno.

F1 e MotoGP 2022: le concomitanze

Data MotoGP F1
20 marzo Indonesia Indonesia Bahrain Bahrain
10 aprile United States Stati Uniti Australia Australia
24 aprile Portugal Portogallo Italy Emilia-Romagna
29 maggio Italy Italia Monaco Monaco
19 giugno Germany Germania  Canada Canada
10 luglio Finland Finlandia Austria Austria
4 settembre San Marino San Marino Netherlands Olandia
25 settembre Japan Giappone Russian Federation Russia
2 ottobre Thailand Thailandia Singapore Singapore
23 ottobre Malaysia Malesia United States Stati Uniti

La MotoGP tornerà in Indonesia pr la prima volta dal 1997 nel fine settimana del 20 marzo, in coincidenza con la F1 in Bahrain. Tuttavia, l'evento delle due ruote dovrebbe essere alle prime ore del mattino in Italia, mentre la F1 correrà decisamente più tardi a Sakhir. Lo stesso accadrà, ma al contrario il 10 aprile: la MotoGP sarà ad Austin, in serata, mentre la F1 correrà in Australia, nelle prime ore del mattino.

Il 24 aprile la MotoGP sarà in Portogallo e probabilmente a causa del fuso orario non si sovraporrà al Gran Premio dell'Emilia Romagna di F1. Il primo, vero, scontro, dovrebbe quindi avvenire il 29 maggio, con la MotoGP al Mugello e la Formula 1 a Monaco.

Non ci saranno problemi anche il 19 giugno, quando la MotoGP sarà al Sachsenring e la F1 in Canada. Anche se in Finlandia c'è un'ora di fuso orario, il debutto delle moto al KymiRing potrebbe scontrarsi con il Gran Premio d'Austria di F1. Dopo la pausa estiva poi ci sarà la concomitanza tra Misano (MotoGP) e Zandvoort (F1), il 4 settembre.

Nella parte finale della stagione ci saranno poi altre tre concomitanze, anche se nessuna nella stessa fascia oraria. Il ritorno della MotoGP in Giappone (25 settembre), Thailandia (2 ottobre) e Malesia (23 ottobre) sarà nelle prime ore del mattino in Italia, mentre la F1 sarà in Russia, a Singapore (dove si corre in notturna) e negli Stati Uniti.

condividi
commenti
MotoGP 2021: gli orari TV di Sky, TV8 e DAZN del GP d'Emilia Romagna
Articolo precedente

MotoGP 2021: gli orari TV di Sky, TV8 e DAZN del GP d'Emilia Romagna

Articolo successivo

Giovedì su Sky c'è il "Rossi Day" per l'ultima Misano di Valentino

Giovedì su Sky c'è il "Rossi Day" per l'ultima Misano di Valentino
Carica i commenti