Martin rivela: "Sul punto di rinunciare alle corse dopo il crash"

Al suo ritorno a Portimao, il pilota della Ducati ha detto che dopo l'incidente su questa pista nel mese di aprile aveva seriamente considerato di smettere con le corse.

Martin rivela: "Sul punto di rinunciare alle corse dopo il crash"

Per Jorge Martin non sarà facile dimenticare il sabato del Gran Premio del Portogallo, terza gara della stagione 2021. Lo spagnolo arrivava a Portimao dopo aver stupito il mondo con la pole ed il suo primo podio (3°) nel Gran Premio di Doha, che era solo il suo secondo in MotoGP.

Tuttavia, il ducatista è stato vittima di un brutto incidente durante la FP3, rimanendo a terra nella ghiaia dopo aver rotolato in maniera molto rovinosa nella via di fuga. Gli esami effettuati successivamente la presenza di ben sette fratture, tre delle quali hanno richiesto un intervento chirurgico, dei quali porta ancora alcuni postumi nonostante il lungo periodo di recupero.

Comisarios y el equipo médico atienden a Jorge Martin, Pramac Racing tras su caída en Portimao
Comisarios y el equipo médico atienden a Jorge Martin, Pramac Racing tras su caída en Portimao
1/5

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Comisarios y el equipo médico atienden a Jorge Martin, Pramac Racing tras su caída en Portimao
Comisarios y el equipo médico atienden a Jorge Martin, Pramac Racing tras su caída en Portimao
2/5

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Comisarios y el equipo médico atienden a Jorge Martin, Pramac Racing tras su caída en Portimao
Comisarios y el equipo médico atienden a Jorge Martin, Pramac Racing tras su caída en Portimao
3/5

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

La moto de Jorge Martin, Pramac Racing, tras la caída
La moto de Jorge Martin, Pramac Racing, tras la caída
4/5

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

La moto de Jorge Martin, Pramac Racing, tras la caída
La moto de Jorge Martin, Pramac Racing, tras la caída
5/5

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

 

"L'incidente di Portimao ha cambiato la mia vita, perché non sapevo se sarei stato in grado di correre di nuovo", ha detto Martin giovedì, meno di sei mesi dopo la carambola.

"E ha cambiato la mia vita sia psicologicamente che fisicamente. Psicologicamente perché ero sul punto di rinunciare alle corse. Anzi, l'ho anche considerato. E fisicamente mi sono fatto molto male alla mano dell'acceleratore e del freno, quindi non sapevo se sarei stato in grado di guidare ancora allo stesso modo", ha spiegato il pilota della Ducati.

La seconda gara di Portimao, che si disputerà questo fine settimana, è stata aggiunta al calendario a metà campionato circa, quando sono state confermate le cancellazioni del Gran Premio di Malesia e di quello della Thailandia.

"Quando mi hanno detto che saremmo tornati a Portimao, ho avuto un po' di paura. Ho detto alla mia squadra che sarei risultato positivo al Coronavirus", ha detto a metà tra lo scherzo e la serietà.

Leggi anche:

A due gare dalla fine, Martin punta al titolo di Rookie of the Year, speciale classifica riservata agli esordienti, nella quale a Misano ha subito il sorpasso di Enea Bastianini.

"Questo fine settimana non penserò al Rookie of the Year. Ho già abbastanza pensieri nella situazione in cui mi trovo, su un circuito come questo".

Infine, Martin ha apportato alcune modifiche alla moto per facilitare la gamba infortunata: "Abbiamo cambiato un certo numero di cose sulla moto, per cercare di fare in modo che la gamba possa essere un pochino più rilassata, soprattutto in frenata", ha concluso il pilota di San Sebastian de los Reyes.

condividi
commenti
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia
Articolo precedente

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Articolo successivo

Petrucci sull’assaggio di Dakar: “Proprio un altro mondo!”

Petrucci sull’assaggio di Dakar: “Proprio un altro mondo!”
Carica i commenti