Márquez soddisfatto: “Ho fatto di nuovo il giocoliere sulla moto”

Marc Márquez si mostra soddisfatto del suo rendimento a livello fisico nei sette giri in cui è rimasto in gara e crede che il test di lunedì sia vitale.

Márquez soddisfatto: “Ho fatto di nuovo il giocoliere sulla moto”

Abbiamo visto un Marc Marquez diverso nella domenica del Montmelo. A differenza delle precedenti gare, in cui è sembrato correre sulla difensiva, stavolta è tornato a mostrare un pizzico di quell’aggressività che lo ha sempre contraddistinto, per quanto sia durata solo sette giri. Il pilota Honda infatti è finito a terra alla Curva 10 dell’ottavo giro, mentre lottava con Aleix Espargaro per la sesta posizione.

Lo spagnolo ha chiesto troppo in frenata alla sua RC213V, fino a quando l’anteriore ha ceduto chiudendo nella ghiaia per la seconda domenica consecutiva (anche la settimana scorsa è caduto al Mugello al secondo giro). In condizioni normali, Marquez sarebbe molto arrabbiato per l’errore commesso, ma dato il momento che attraversa sia a livello fisico sia per il potenziale della moto, preferisce concentrarsi sugli aspetti positivi.

“Mi sono divertito molto durante questi sette giri. Fino ad ora, in tutte le gare avevo dovuto gestire, ma stavolta ho deciso di partire e resistere fino a dove potevo. Qui non ho notato tante limitazioni fisiche. Ho cominciato a fare un po’ il giocoliere sulla moto. Non sto aiutando a sopperire ai problemi che ha, ma nemmeno la moto aiuta. Bisogna capire cosa è stato fatto in Honda quando io sono stato fuori”, ha dichiarato il catalano, che fra due settimane andrà al Sachsenring, uno dei circuiti dove ha vinto sette volte consecutive in MotoGP e perché la configurazione del tracciato prevede molte curve a sinistra.  

“In Germania andrò, a meno che a livello fisico non cambino le cose, dopo i test. Ho deciso di non essere codardo. La cosa più facile sarebbe restare a casa e tornare quando mi sentirò meglio, ma correre è l’unico modo che ho di stare in sella alla moto. Ci sono le telecamere e c’è il rischio, ma dobbiamo continuare a girare. Sono pronto a non vincere e anche a cadere, perché so dove sto. Non bisogna lasciarsi trasportare dai sogni ed essere coscienti di dove siamo”, ha aggiunto lo spagnolo, che considera vitale i test collettivi di questo lunedì al Circuito di Barcellona.

“Perdiamo molto in accelerazione e questo ci porta a dover recuperare in frenata. Quando fai questo, il rischio è di cadere, come è successo qui. Lottavo con Aleix e lui prendeva vantaggio in vari punti, quindi ho provato a ricucire in frenata”, ha affermato Marquez parlando della gara.

Per quanto riguarda la polemica su Fabio Quartararo, il pluricampione del mondo pensa che i commissari avrebbero dovuto avvertirlo affinché potesse richiudere la zip una volta che si era aperta la tuta: “Ne abbiamo parlato con il team e questo argomento verrà discusso in Safety Commission. Penso che la bandiera nera sarebbe stata ingiusta, ma a volte è pericoloso, come girare con un pezzo che pende dalla moto. Secondo me si sarebbe dovuto mettere da parte, avrebbe perso tre secondi richiudendo la zip della tuta e avrebbe continuato”.

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
1/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
2/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
3/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
4/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
5/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
6/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
7/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
8/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
9/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
10/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
11/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
12/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
13/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
14/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
15/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
16/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
17/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
18/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
19/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
20/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
21/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
22/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
23/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
24/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
25/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
26/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
27/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
28/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
29/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
30/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martín, Pramac Racing, Johann Zarco, Pramac Racing, Miguel Oliveira, Red Bull KTM Factory Racing, Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Marc Márquez, Repsol Honda Team, Joan Mir, Team Suzuki MotoGP, Remy Gardner, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martín, Pramac Racing, Johann Zarco, Pramac Racing, Miguel Oliveira, Red Bull KTM Factory Racing, Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Marc Márquez, Repsol Honda Team, Joan Mir, Team Suzuki MotoGP, Remy Gardner, Red Bull KTM Ajo
31/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP, Marc Márquez, Repsol Honda Team
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP, Marc Márquez, Repsol Honda Team
32/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
33/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
34/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
35/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
36/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
37/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
38/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
39/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
40/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
41/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caída de Marc Márquez, Repsol Honda Team
Caída de Marc Márquez, Repsol Honda Team
42/50

Foto di: Dorna

Caída de Marc Márquez, Repsol Honda Team
Caída de Marc Márquez, Repsol Honda Team
43/50

Foto di: Dorna

Caída de Marc Márquez, Repsol Honda Team
Caída de Marc Márquez, Repsol Honda Team
44/50

Foto di: Dorna

Caída de Marc Márquez, Repsol Honda Team
Caída de Marc Márquez, Repsol Honda Team
45/50

Foto di: Dorna

Marc Márquez, Repsol Honda Team, Alberto Puig
Marc Márquez, Repsol Honda Team, Alberto Puig
46/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
47/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
48/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
49/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
50/50

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Fotogallery MotoGP: il GP della Catalogna va a Oliveira-KTM
Articolo precedente

Fotogallery MotoGP: il GP della Catalogna va a Oliveira-KTM

Articolo successivo

La sanzione a Quartararo è più preoccupante del fatto in sé

La sanzione a Quartararo è più preoccupante del fatto in sé
Carica i commenti