MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Evento in corso . . .
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
5 giorni
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
68 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
75 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
89 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
103 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
118 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
125 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
138 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
146 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
152 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
167 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
174 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
181 giorni

Márquez: "Se arrivo alla fine con Dovi, penserò a gestire”

condividi
commenti
Márquez: "Se arrivo alla fine con Dovi, penserò a gestire”
Di:
Tradotto da: Lorenza D'Adderio
10 ago 2019, 16:07

Il pilota Honda ha conquistato la pole position al Red Bull Ring, ma non è ossessionato a vincere a tutti i costi, anche se questa è l’unica pista su cui non ha mai ottenuto il successo.

Marc Marquez è il poleman al Red Bull Ring per il terzo anno consecutivo e continua a battere record. Con questa partenza al palo infatti supera Mike Doohan e vola a quota 59 pole position. Gli scorsi anni la prima posizione non è bastata per vincere e per due anni di seguito è stato battuto dalla Ducati con Andrea Dovizioso prima e Jorge Lorenzo poi.

Ma quest’anno il Campione in carica appare decisamente più in forma, completa un giro perfetto infliggendo più di quattro decimi al secondo, Fabio Quartararo. Il crono impressionante questa volta però è stato sufficiente all’alfiere Honda, che è rientrato prima che sventolasse la bandiera a scacchi nonostante avesse l’occasione di fare un giro in più. Niente rischi dunque, come al contrario è accaduto a Brno una settimana fa, dove lo spagnolo ha firmato una pole position storica.

 

Alla fine delle qualifiche, Marquez rivela che forse a Brno si è spinto un po’ troppo in là: “Dopo quello che è successo a Brno c’è stata una riunione ed oggi mi hanno avvisato, mi hanno detto di non prendere rischi. È importante ricevere messaggi dall’esterno, perché ti aiutano a capire meglio la situazione. Il giro era buono e se qualcuno avesse migliorato gli avremmo fatto i complimenti. Non potevamo migliorare molto, questi messaggi te lo fanno capire e devi ringraziare, ma a volte ti danno anche fastidio. Però ti permettono di riflettere sulla gara di domani, che è importante”. 

Leggi anche:

Nonostante quella di Spielberg sia una pista favorevole alla Ducati, che qui ha vinto tutte le edizioni del Gran Premio d’Austria da quando vi è tornata la MotoGP, Marquez quest’anno ha dimostrato già dal venerdì di avere il ritmo migliore rispetto a tutti gli avversari, Dovizioso in primis. Tuttavia, se le temperature si abbassano ed il grip aumenta, potrebbe inserirsi nella lotta anche Maverick Viñales.

“Se si prendono i tempi delle FP4, abbiamo il ritmo per scappare – afferma il pilota Honda – dalla mattina al pomeriggio la pista cambia e diventa molto scivolosa. Domani le temperature saranno più basse, perciò ci sarà meno grip e gli avversari saranno più vicini. Dovi è il più pericoloso”.

Nella prima metà di stagione Marquez ha cambiato tecnica e spinge già dalla partenza, dunque domani proverà a mettere in atto questa strategia, gestendo il consumo delle gomme negli ultimi giri: “Credo che in pista quando segui qualcuno, hai riferimenti dei punti di frenata, le scie. Sarà più difficile scappare. Alla fine della gara la gomma crolla per tutti, nelle fasi iniziali si soffre di più, quindi bisognerà approfittare delle prove”.

Se in gara si dovesse ripetere un finale come quelli a cui abbiamo assistito negli ultimi anni, il leader del mondiale assicura che non farà pazzie per conquistare il successo sull’unica pista dove ancora non ha mai vinto. Darà la priorità al campionato e, se necessario, sarà calcolatore: “Dovi ha un buon ritmo, se arriviamo insieme alla fine dovrò gestire, pensando che abbiamo 63 punti di vantaggio. Perdere 5 punti non è la stessa cosa di perderne 25. È chiaro che c’è tanta motivazione e voglia di vincere, ma la squadra mi ha ricordato che torneremo l’anno prossimo. Un mondiale costa più di una sola gara”.

Scorrimento
Lista

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
1/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
2/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
3/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Polesitter Marc Marquez, Repsol Honda Team, secondo classificato Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, terzo classificato Andrea Dovizioso, Ducati Team

Polesitter Marc Marquez, Repsol Honda Team, secondo classificato Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, terzo classificato Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Polesitter Marc Marquez, Repsol Honda Team

Polesitter Marc Marquez, Repsol Honda Team
5/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
6/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
7/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
8/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
9/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
10/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
11/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
12/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
13/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
14/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
15/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Articolo successivo
Rossi preoccupato: "Che svantaggio partire vicino a Petrucci"

Articolo precedente

Rossi preoccupato: "Che svantaggio partire vicino a Petrucci"

Articolo successivo

Quartararo: “Una prima fila che vale come una pole position!”

Quartararo: “Una prima fila che vale come una pole position!”
Carica i commenti