Marquez: "Non potevo guidare ad un livello accettabile"

Marc Marquez ha completato solamente sette giri nei test collettivi della MotoGP a Jerez de la Frontera, a causa del dolore muscolare che accusava al collo ed alla spalla destra.

Marquez: "Non potevo guidare ad un livello accettabile"

Il pilota della Honda ha portato a termine tutti i 25 giri del Gran Premio di Spagna a Jerez, tagliando il traguardo nono, a poco più di 10 secondi dal vincitore Jack Miller.

Marquez ha dovuto sopportare un fastidioso dolore nella zona cervicale, dovuto alle due cadute rimediate nelle prove libere di sabato e nel warm-up di domenica mattina.

Tuttavia, data l'importanza del test di lunedì, soprattutto per la Honda, che sta faticando a rendere competitiva la moto di quest'anno, Marc aveva detto che avrebbe provato a completare almeno una quarantina di passaggi anche nei test.

Alla fine, però, Marc è stato in grado di completare solamente sette giri, a causa del dolore muscolare che sentiva al collo, alla spalla ed al braccio destro.

Leggi anche:

"Ho provato a fare il test, ma appena mi sono alzato dal letto stamattina ho sentito che il mio lato destro era molto bloccato, a partire dal collo e dalla spalla", ha detto Marquez prima di lasciare Jerez.

Marquez ha ammesso che la gara domenica ha presentato il conto dal punto di vista fisico.

"Durante il fine settimana puoi resistere più o meno, ma in gara, con tanti giri di fila, è molto più difficile e se il braccio non funziona bene, si bloccano il collo e la spalla".

L'intenzione del pilota della Honda era quello di testare il nuovo telaio già utilizzato da Takaaki Nakagami e nuove parti per migliorare la moto.

"Ho provato, volevo fare alcuni giri per lavorare sulle cose più importanti, ma non è stato possibile, ho visto che non potevo guidare ad un livello accettabile per capire le cose, quindi mi sono fermato", ha ammesso.

"E' un peccato, ma possiamo portarci via le sensazioni del fine settimana, che sono state meglio di quelle di Portimao. E' la situazione che abbbiamo ora, quindi dobbiamo essere pazienti. Mi sento sempre meglio e vediamo se a Le Mans possiamo fare un altro passo avanti in termini di fiducia e sensazioni sulla moto", ha concluso il pilota di Cervera.

Le foto dei test di MotoGP a Jerez

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
1/12

Foto di: Circuito de Jerez

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
2/12

Foto di: Circuito de Jerez

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
3/12

Foto di: Circuito de Jerez

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
4/12

Foto di: Circuito de Jerez

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
5/12

Foto di: Circuito de Jerez

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
6/12

Foto di: Circuito de Jerez

Johann Zarco, Pramac Racing
Johann Zarco, Pramac Racing
7/12

Foto di: Circuito de Jerez

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
8/12

Foto di: Circuito de Jerez

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
9/12

Foto di: Circuito de Jerez

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
10/12

Foto di: Circuito de Jerez

Maverick Viñaales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñaales, Yamaha Factory Racing
11/12

Foto di: Circuito de Jerez

Pol Espargaró, Repsol Honda Team
Pol Espargaró, Repsol Honda Team
12/12

Foto di: Circuito de Jerez

condividi
commenti
Rossi fa progressi: "Oggi possiamo fare timidi sorrisi"
Articolo precedente

Rossi fa progressi: "Oggi possiamo fare timidi sorrisi"

Articolo successivo

Test Honda: nuovo airbox per migliorare in accelerazione

Test Honda: nuovo airbox per migliorare in accelerazione
Carica i commenti