Marquez: "Le F1 hanno già creato bump nei punti di staccata sull'asfalto nuovo del Montmelo"

condividi
commenti
Marquez:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
12 giu 2018, 12:30

Il pilota della Honda HRC arriva sulla pista di casa per cercare di mettersi alle spalle la caduta del Mugello e cercare di portare a casa un risultato importante davanti ai propri tifosi.

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Marc Marquez vuole assolutamente mettersi alle spalle la caduta del Mugello che ha consentito ad Andrea Dovizioso, suo rivale più accreditato per la conquista del titolo iridato Piloti 2018, di recuperare ben 20 punti su di lui in virtù del secondo posto colto alle spalle del compagno di squadra Jorge Lorenzo.

Quale occasione migliore per cercare di rifarsi se non il proprio Gran Premio di casa? Il nativo di Cervera correrà infatti davanti al proprio pubblico in questo fine settimana con l'intento di portare a casa un risultato importante per la rincorsa a quello che potrebbe essere l'ennesimo titolo iridato della sua già incredibile carriera.

"Sono davvero contento tutte le volte che corro in casa, davanti ai nostri tifosi e spero di fare per loro una gara davvero bella. Loro di solito ci danno ulteriori energie per fare bene, unite a un'atmosferma speciale".

Marquez ha poi analizzato la pista, che in questa stagione presenterà un layout rivisto e un asfalto nuovo. quest'ultimo garantirà un grip molto più alto rispetto a quello delle ultime stagioni, ma Marc ha comunque individuato qualche problema dovuto al Gran Premio di Formula 1 disputato poche settimane fa proprio al Montmelo.

"Abbiamo fatto buoni test in Catalogna qualche settimana fa, quando abbiamo anche avuto l'opportunità di provare il nuovo layout, in particolare la sezione finale, che è stata rivista. Credo che abbiamo fatto un ottimo lavoro dal punto di vista della riasfaltatura della pista: l'asfalto ora ha davvero un ottimo grip ed è molto bello avvertire quanto sia alto il grip offerto dalla nuova superfice nonostante le monoposto di Formula 1 abbiano già creato qualche bump proprio nelle zone di frenata".

"I cordoli sono ancora uno degli aspetti più impegnativi della pista. Quelli interni sono ancora molto alti ed è difficile adattare il proprio stile di guida a tutto ciò. Detto questo, il Montmmelò è una bella pista e cercheremo di fare del nostro meglio per lottare ancora una volta per il podio".

Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Catalogna
Piloti Marc Márquez Alenta
Team Repsol Honda Team
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Preview