Márquez: "Ho ascoltato i medici e il mio corpo per tornare”

Marc Márquez farà il suo ritorno questo fine settimana al GP del Portogallo dopo quasi nove mesi fuori a causa dell'infortunio. Il pilota della Honda farà il suo debutto su un circuito poco familiare per lui.

Márquez: "Ho ascoltato i medici e il mio corpo per tornare”

La notizia dell'anno in MotoGP è senza dubbio il ritorno di Marc Márquez questo fine settimana al Gran Premio del Portogallo. Il catalano si è infortunato il 19 luglio e dopo un tentativo fallito di tornare alle corse sei giorni dopo è stato messo da parte per quasi nove mesi. Questo venerdì tornerà sulla RC213V dopo 265 giorni di assenza dalla moto.

"È una grande sensazione essere di nuovo in MotoGP, con la mia squadra e la mia moto", ha detto il pilota spagnolo prima del suo weekend di ritorno.

"Abbiamo lavorato molto duramente per ottenerlo, molte ore in palestra e con il mio fisio Carlos", spiega Marc in riferimento a Carlos J. Garcia, che il giorno prima ha spiegato in una nota emotiva sui suoi social network quanto tempo questi mesi di lavoro erano stati per il pilota, e per lui.

Dopo un primo scarico, Marc è tornato alle moto da strada sul circuito e tutto indicava che il suo ritorno sarebbe stato nelle prime due gare del corso, a Losail. Alla fine non è stato possibile.

"Avremmo voluto essere in Qatar, ma alla fine i miei medici mi hanno sconsigliato e li ho ascoltati", ha ammesso il pilota, che parteciperà alla conferenza stampa ufficiale pre-gara questo giovedì per ampliare tutte le sue spiegazioni.

"Mi sono davvero concentrato sull'ascolto dei medici e sulla comprensione del mio corpo in modo da poter tornare in MotoGP e fare ciò che amo", ha aggiunto.

Uno dei due test di Marc sulla moto da strada, la RC213V-S, ha avuto luogo sul circuito di Portimao, dove però non ha mai guidato la moto da corsa.

"Ho un po' di esperienza in Portogallo, ma l'obiettivo di questo fine settimana è lavorare bene. A poco a poco stiamo tornando e questo è molto positivo dopo un lungo periodo", ha detto Marc, su cui tutti gli occhi saranno puntati nel ritorno più atteso.

condividi
commenti
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa
Articolo precedente

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

Articolo successivo

Podcast: Jerez 2005, la "spallata" vincente di Valentino Rossi

Podcast: Jerez 2005, la "spallata" vincente di Valentino Rossi
Carica i commenti