Márquez: "Giornata importante per il futuro"

Marc Marquez è stato il pilota che ha completato più giri nel test ufficiale della MotoGP a Barcellona, che ha concluso soddisfatto ma allo stesso tempo stanco.

Márquez: "Giornata importante per il futuro"

Il pilota della Honda non aveva completato una giornata di test da prima dell'infortunio del luglio 2020. Un mese fa, a Jerez, si era infatti fermato dopo appena 7 giri a causa delle condizioni fisiche precarie in seguito agli incidenti di cui era stato vittima durante il Gran Premio di Spagna.

Marquez aveva segnato la data di ieri in rosso ed infatti è stato il più attivo al circuito di Barcellona. Ha concluso la giornata in 11esima posizione, ma ha completato ben 87 giri, spingendo fino all'ultimo minuto a disposizione.

Al di là del risultato l'otto volte campione del mondo ha lasciato Montmeló con delle buone sensazioni, anche se le sue condizioni fisiche lo hanno fatto arrivare abbastanza al limite alla fine.

"Sono distrutto. Avevo bisogno di una giornata come questa, per provare cose, ma soprattutto per fare sempre più giri. All'inizio non è andata male, ma poi non riuscivo a spingere forte. Ora è il momento di riposare e fare un altro passo nel mio recupero. Questo giorno sarà importante per il futuro", ha detto il #93.

Leggi anche:

Lo spagnolo ha girato con le nuove carene che la Honda sta sviluppando in vista di introdurle più avanti nella stagione, che non aveva avuto modo di provare a fondo a Jerez.

"Una delle cose che volevamo valutare era l'aerodinamica, perché abbiamo ancora la possibilità di omologarla. Ho notato alcune piccole differenze. Forse la omologheremo per aiutarci sui circuiti veloci. Abbiamo testato anche molte altre cose sulla moto con le carene nere, ma non era un prototipo. Era solo per capire alcuni concetti per il futuro. Avremo tempo per lavorarci di più al test di Misano, alla fine dell'estate".

La HRC sta cercando di risolvere un altro problema con l'aerodinamica, quello legato al motore. Su questo fronte però non c'era niente di nuovo.

"Il motore era esattamente lo stesso. C'erano solo piccole differenze nel set-up per capire dove siano i problemi. Non è stata una brutta giornata. Sono stato in grado di guidare meglio che nel Gran Premio e questo è positivo", ha concluso.

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
1/9

Foto di: MotoGP

Pol Espargaro, Repsol Honda Team
Pol Espargaro, Repsol Honda Team
2/9

Foto di: MotoGP

Pol Espargaro, Repsol Honda Team
Pol Espargaro, Repsol Honda Team
3/9

Foto di: GPOne

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
4/9

Foto di: Circuito de Jerez

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
5/9

Foto di: Circuito de Jerez

Pol Espargaró, Repsol Honda Team
Pol Espargaró, Repsol Honda Team
6/9

Foto di: Circuito de Jerez

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
7/9

Foto di: Circuito de Jerez

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
8/9

Foto di: Circuito de Jerez

Marc Márquez, Repsol Honda Team
Marc Márquez, Repsol Honda Team
9/9

Foto di: MotoGP

condividi
commenti
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2
Articolo precedente

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Articolo successivo

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"
Carica i commenti