Marquez reindossa la tuta Honda dopo l'infortunio

Il team Repsol Honda ha riunito questa settimana per la prima volta la sua nuova line-up di piloti per la stagione 2021. Marc Marquez e Pol Espargaro, al suo primo anno nella squadra, hanno già indossato la tuta per lo shooting.

Marquez reindossa la tuta Honda dopo l'infortunio

Il prossimo 22 febbraio, il team ufficiale Honda presenterà la livrea 2021 della RC213V e la sua nuova line-up di piloti, in cui continua ad esserci Marc Marquez e dove vedremo per la prima volta Pol Espargaro. Il lancio avverrà online e questa settimana viene realizzato lo shooting fotografico con tutto il materiale dell’attesa presentazione del team Repsol Honda. Si tratta di sessioni di lavoro che riuniscono per la prima volta Marc e Pol con i colori HRC.

Entrambi hanno condiviso sui propri social alcune immagini in questi giorni, foto in cui si è potuto vedere Marc Marquez con la tuta per la prima volta da quando si è infortunato. Può sembrare un dettaglio banale, ma indossare la tuta è sicuramente un passo in avanti nel suo lungo e difficile processo di recupero, che lo tiene fuori dalle gare dallo scorso mese di luglio.

Leggi anche:

Anche se nelle foto non si sono visti insieme, i due piloti si sono incontrati nello studio fotografico e hanno fatto le prove della presentazione. Al momento, abbiamo visto Pol Espargaro solamente con la polo della squadra, perciò si dovrà aspettare sicuramente fino al 22 febbraio per vederlo con la tuta di Repsol e HRC.

Tuttavia, ad inizio gennaio, il nuovo pilota del team Repsol Honda ha potuto avere un primo contatto con quella che sarà la sua nuova moto, la RC213V, avendola trovata sulla terrazza di casa sua come ‘regalo di Natale’.

Honda mantiene la speranza che sia Pol sia l’infortunato Marc possano iniziare insieme dal primo Gran Premio, in programma il 28 marzo in Qatar, che aprirà la stagione 2021 di MotoGP. questo dipenderà dall’evoluzione del pluricampione del mondo nel suo lungo percorso di recupero.

condividi
commenti
Miller: “Bayliss e Stoner i miei idoli, ma non sento pressione”

Articolo precedente

Miller: “Bayliss e Stoner i miei idoli, ma non sento pressione”

Articolo successivo

Ducati: riuscirà Bagnaia dove hanno fallito Rossi e Dovizioso?

Ducati: riuscirà Bagnaia dove hanno fallito Rossi e Dovizioso?
Carica i commenti