Marini: "Valentino come compagno? Sarebbe un sogno!"

Luca ha commentato con entusiasmo l'accordo VR46-Ducati, un progetto del quale farà parte certamente. Ovviamente gli piacerebbe dividere il box con il fratello, come caldeggiato dal Principe Saudita che porta il main sponsor Aramco, ma spera che Valentino prenda la decisione che lo renderà più felice.

Marini: "Valentino come compagno? Sarebbe un sogno!"

La notizia del giorno, seppur attesa già da ieri, è stata senza ombra di dubbio l'annuncio dell'accordo raggiunto tra la VR46 e la Ducati, con la squadra di Tavullia che farà il suo esordio in MotoGP con le moto della Casa di Borgo Panigale.

Un annuncio che chiaramente ha toccato da vicino Luca Marini, che quest'anno ha fatto muovere i primi passi nella classe regina alla compagine marchigiana, portandone i colori su una Desmosedici GP che però a livello tecnico è gestita dagli spagnoli di Avintia Esponsorama.

Ovviamente, visto anche il legame di fratellanza con il grande boss Valentino Rossi, Luca ha preso più che positivamente la cosa: "Devo congratularmi con mio fratello, Pablo (Nieto) e Uccio (Salucci) perché hanno svolto un lavoro egregio. Iniziare un nuovo progetto nella classe regina rappresenterà una grande sfida, oltre ad un salto di qualità".

Anche se l'annuncio non riguardava i nomi dei piloti, ma solo il marchio delle moto, Marini ha lasciato intendere chiaramente che sarà parte del progetto. La cosa comunque non è mai stata messa in dubbio nei mesi scorsi, e Luca si è detto anche felice di poter proseguire anche il rapporto con Ducati.

"Mi auguro di continuare a maturare con la VR46 per aiutarla a diventare una delle squadre di riferimento, come è stato in Moto2. Sono felice di continuare anche la collaborazione con Ducati, perché si respira un'atmosfera fantastica e il feeling con la moto sta crescendo. Non so ancora che pacchetto avrò nel 2022, ma sono convinto che sarà il migliore possibile".

Un nome però c'era nel comunicato, ovvero quello di suo fratello Valentino, chiamato in causa dal Principe Abdulaziz bin Abdullah bin Saud bin Abdulaziz Al Saud, grande finanziatore dell'operazione con lo sponsor Aramco, compagnia petrolifera saudita, che ha sottolineato che gradirebbe avere il 9 volte iridato come pilota proprio accanto a Luca.

Ovviamente dividere il box con Valentino è una cosa che gli piacerebbe tantissimo, ma quella più importante per Marini è che il fratello faccia la scelta che lo possa rendere più felice.

Leggi anche:

"Questa è una cosa che dovete chiedere a Vale. Io non so neanche se avesse già preso una decisione prima. Ora c'è un lungo periodo di pausa, nel quale può stare con la mente libera e valutare tutte le cose per il meglio".

"Io spero ed auguro a Vale di prendere la decisione migliore per lui, che possa divertirsi in tutti i prossimi anni e nel resto della sua vita facendo ciò che più gli piace fare. Ovviamente averlo come compagno di squadra sarebbe un sogno".

Infine, sulla sua situazione contrattuale sembra avere le idde piuttosto chiare, anche se al momento non c'è ancora nulla di definito. A tempo debito però ci sarà modo di fare anche quello.

"Ne dobbiamo ancora discutere, ma io spererei di avere un contratto con la Ducati. Parlandone anche con Uccio, ci sembrava la cosa migliore per me come pilota. Avere un contratto direttamente con la Casa è sempre un valore aggiunto ed anche un qualcosa che ti responsabilizza un sacco, quindi è molto bello da pilota".

"Queste questioni contrattuali però le risolveremo più avanti, quando avremo più tempo, perché adesso penso che la VR46 e tutti gli altri partner dovranno fare tante cose essendo un team nuovo. Sarà un'estate impegnativa per loro, poi quando arriverà il momento di parlare con i piloti, io non vedo l'ora, perché sono cose veramente belle", ha concluso.

condividi
commenti
Vinales disperato: "Ad Assen con lo stesso assetto di Quartararo"
Articolo precedente

Vinales disperato: "Ad Assen con lo stesso assetto di Quartararo"

Articolo successivo

Aprilia, Rivola: "Dovizioso tra le opzioni, ma ci sono alternative"

Aprilia, Rivola: "Dovizioso tra le opzioni, ma ci sono alternative"
Carica i commenti