MotoGP
04 apr
Evento concluso
G
GP d'Argentina
08 apr
Postponed
G
GP delle Americhe
15 apr
Postponed
G
GP del Portogallo
18 apr
Prove Libere 1 in
5 giorni
G
GP di Spagna
02 mag
Gara in
21 giorni
G
GP di Francia
16 mag
Gara in
35 giorni
G
GP d'Italia
30 mag
Gara in
49 giorni
G
GP della Catalogna
06 giu
Gara in
56 giorni
G
GP di Germania
20 giu
Gara in
70 giorni
G
GP d'Olanda
27 giu
Gara in
77 giorni
G
GP di Finlandia
11 lug
Gara in
91 giorni
G
GP d'Austria
15 ago
Gara in
126 giorni
G
GP di Gran Bretagna
29 ago
Gara in
140 giorni
G
GP di Aragon
12 set
Gara in
154 giorni
G
GP di San Marino
19 set
Gara in
161 giorni
G
GP del Giappone
03 ott
Gara in
175 giorni
G
GP d'Australia
24 ott
Gara in
196 giorni
G
GP di Malesia
31 ott
Gara in
203 giorni
G
GP di Valencia
14 nov
Gara in
217 giorni

Marini: “Sento meglio il limite delle gomme”

Luca Marini archivia l’ultima giornata di test con il diciottesimo crono nella classifica dei tempi, ma ciò che per lui conta maggiormente è il progresso fatto in sella alla Ducati del team Esponsorama, con cui si sente sempre più a suo agio.

Marini: “Sento meglio il limite delle gomme”

Si conclude l’ultimo dei tre giorni di test per Luca Marini, che ha debuttato così in MotoGP. Il rookie del team Esponsorama sta crescendo giorno dopo giorno e archivia i primi test di Losail con grande soddisfazione, forte dei progressi fatti a distanza di poche ore. Non è stato il più rapido dei piloti Ducati, ma come è noto non è il tempo cronometrato la priorità dei piloti nei test. È infatti 18esimo a 1.6 secondi dalla vetta.

Molto lavoro è stato fatto per quanto riguarda l’ergonomia e l’adattamento alla classe regina, di cui Marini è entusiasta. Sente di essere arrivato pronto grazie all’esperienza della Moto2, ma ha ancora molto da imparare e spera di poter mettere in pratica tutto nei prossimi test, in programma questa settimana sempre sulla pista di Losail, in Qatar.

Com’è andata l’ultima giornata di test?
“È stata una bella giornata, mi sono divertito di più. Abbiamo lavorato un po' sul setup, così è più facile da guidare la moto. Abbiamo provato qualcosa che mi serviva per sentirmi più a mio agio in ogni parte della frenata e dell'entrata in curva. Sicuramente è stato il miglior giorno dei tre. Il mio stile di guida è migliorato molto. Sono vicino ai primi e a Ducati. Ora dobbiamo controllare tutti i dati e capire in quale area dobbiamo lavorare di più e dobbiamo provare qualcosa di diverso sul setup. Devo evolvere il mio stile di guida nelle aree che richiedono più lavoro”.

Ti sei sentito meglio in quest’ultima giornata di test rispetto agli altri giorni?
“Ci sono stata tante differenze nell’ultima giornata, abbiamo lavorato molto bene sul lato elettronico. La moto è più facile da controllare per preparare tutta l'uscita e uscire bene, anche per preparare tutte le frenate. Ho trovato più feeling con l'anteriore soprattutto perché è molto importante averlo nel momento in cui devi frenare. Quando freni forte ma la moto si sta ancora impennando e diventa tanto nervosa. Spingo di più sulle gomme e ne ho sentito meglio il limite. Sono molto diverse rispetto alle Dunlop. Mi sento molto meglio e più a mio agio, abbiamo lavorato sulla posizione di guida. Ora chiederò qualcosa di più a Ducati nei prossimi test”.

Hai seguito qualcuno? Ti sei trovato in pista con quale pilota di cui hai potuto vedere le linee?
“Sfortunatamente non ho seguito nessuno. Quando uscivo in pista non vedevo nessuno. Ho guidato e provato a capire guardando i dati dove devo migliorare le linee. Oggi è andata molto meglio in ogni curva, a parte due, mi sento bene anche con le linee. Mi sento bene in questo lavoro da solo e seguirà un’altra Ducati, così sarà più facile, anche se non sarà semplice seguirle. Forse posso provare a parlare con Pecco, Jack ed Enea per provare a fare qualche giro insieme, perché sicuramente è importante e anche in gara devo capire come devo frenare perchéè quando sei in scia la velocità è molto più alta. Bisogna fare attenzione a questo aspetto”.

Leggi anche:

Hai notato che rispetto alle altre Ducati hai meno velocità di punta?
“Sinceramente non ci abbiamo guardato, ancora c’è così tanto lavoro da fare nelle altre aree che quelle lì sono gli ultimi due decimi. Devo ancora migliorare nelle altre zone. Ho notato anche io questo gap, non so perché. Magari sono più alto, prendo più aria, ma non ricordo se anche Petrucci avesse questi problemi. Analizzeranno i miei tecnici insieme a quelli Ducati e faranno un report. Non so neanche come sono i motori, se sono usati o meno. Purtroppo non ci siamo soffermati su questo, è uno di quei dettagli che vai a cercare alla fine. Ancora devo migliorare io di guida”.

Però i giri erano buoni...
“Sono soddisfatto, I tempi sul giro erano ottimi. Tutti e tre i rookie penso che abbiamo fatto un buon lavoro perché siamo rimasti sotto i due secondi, questo è grande. Prendere un secondo e mezzo non è facile in MotoGP ora, ma anche questo sembra che la Moto2 stia preparando bene i piloti per la MotoGP. Ci sono molte cose simili. Vorrei essere più soddisfatto della mia comodità nella moto perché ho ancora qualche problema in alcune aree, ma stiamo lavorando su questo. Spero che possano portarmi qualcosa per la gara ed essere al 100% anche in questa area, che è dove ci manca di più. La moto è bella da guidare e non sento grandi problemi su tutta la pista”.

Che bilancio fai di questi primi test?
“Il bilancio è positivo, soprattutto l’ultimo giorno mi sono divertito. Mi sento a mio agio, riesco a gestire meglio la potenza, sono riuscito a cambiare lo stile sulla frenata e sono quasi arrivato al livello dei migliori in frenata e sulla nostra moto è fondamentale per andare forte. Dobbiamo analizzare bene dove ci manca rispetto ai nostri compagno di squadra, rispetto ai ducatisti e così poi cercare di modificare un po’ con la mia guida e il setup. Oggi abbiamo iniziato a modificare qualcosa, tutte positive e mi hanno aiutato. Bisognerebbe fare un altro step per aiutarmi a guidare meglio ma sono sicuramente molto soddisfatto. Dobbiamo lavorare sulla posizione in moto, non mi sento totalmente a mio agio. Faccio fatica in alcuni punti della pista o delle curve dove tecnicamente non si dovrebbe faticare perché è dove ci si dovrebbe rilassare. La moto va bene, mi sento bene, abbiamo raggiunto un bel livello, tutti i rookie sono forti, non me lo aspettavo. Dobbiamo essere soddisfatti”.

Sei riuscito a parlare con Valentino?
“Yamaha ha portato tanto materiale nuovo a Valentino, ha prove importanti da fare. Adesso inizia la stagione, hai altri tre giorni e poi è finito. Nei weekend di gara provare cose grosse è complicato, magari quando sei un rookie devi solo pensare a guidare. Oggi abbiamo iniziato a modificare le prime cosine di setup, piccole. Devo concentrarmi a guidare e prendere feeling per migliorare il mio passo, così è più facile andare forte in questo modo”.

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
1/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
2/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
3/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
4/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
5/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
6/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
7/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
8/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
9/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
10/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team, Luca Marini, Esponsorama Racing

Francesco Bagnaia, Ducati Team, Luca Marini, Esponsorama Racing
11/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
12/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
13/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
14/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
15/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team, Luca Marini, Esponsorama Racing

Jack Miller, Ducati Team, Luca Marini, Esponsorama Racing
16/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
17/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
18/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
19/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
20/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing, prove di partenza

Luca Marini, Esponsorama Racing, prove di partenza
21/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Moto di Luca Marini, Esponsorama Racing

Moto di Luca Marini, Esponsorama Racing
22/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
23/38

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
24/38

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
25/38

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
26/38

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
27/38

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
28/38

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
29/38

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
30/38

Foto di: SKY Racing Team VR46

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
31/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
32/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
33/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
34/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
35/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
36/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
37/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Esponsorama Racing

Luca Marini, Esponsorama Racing
38/38

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Ducati: l'aerodinamica della carena funziona in piega

Articolo precedente

Ducati: l'aerodinamica della carena funziona in piega

Articolo successivo

Pol Espargaro: "Non sono caduto, c'è ancora tanto margine"

Pol Espargaro: "Non sono caduto, c'è ancora tanto margine"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento Test di Marzo in Qatar
Sotto-evento Domenica
Location Losail International Circuit
Piloti Luca Marini
Autore Lorenza D'Adderio