MotoGP
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
11 giorni
G
GP di Andalusia
24 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
18 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
31 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
38 giorni
G
GP di Stiria
21 ago
-
23 ago
Prossimo evento tra
46 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
66 giorni
G
GP dell'Emilia Romagna
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
74 giorni
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
81 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Canceled
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
95 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
102 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
109 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Canceled
G
GP d'Europa
06 nov
-
08 nov
Prossimo evento tra
123 giorni
G
GP di Valencia
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
130 giorni
20 nov
-
22 nov
Canceled

Marc Marquez è mostruoso: record della pista e grande pole al Sachsenring

condividi
commenti
Marc Marquez è mostruoso: record della pista e grande pole al Sachsenring
Di:
14 lug 2018, 13:13

Strepitosa pole del campione del mondo in carica, che batte per 25 millesimi la Ducati di un super Danilo Petrucci e quella di Jorge Lorenzo. Vinales quarto davanti a Dovizioso.

Marc Marquez è arrivato al Sachsenring come grande favorito per portare a casa l'ennesima vittoria su una delle sue piste preferite. Solo nei 4 turni di libere non ha fatto vedere il suo potenziale, che è poi puntualmente uscito nel turno che più contava: le Qualifiche.

Il campione del mondo in carica della Honda ha centrato una pole strepitosa all'ultimo tentativo a disposizione e ha fermato il cronometro in 1'20"270. Questo è anche il nuovo record della pista, che ha frantumato quello precedente che apparteneva a... Marc Marquez dal 2015. Per lui si tratta della nona pole consecutiva della carriera sulla pista tedesca, la sesta di fila da quando corre in MotoGP.

Gli unici che sono riusciti realmente a impensierire il catalano della Honda HRC sono stati Danilo Petrucci e Jorge Lorenzo. In sella alle loro Ducati ufficiali, l'italiano e lo spagnolo avevano firmato rispettivamente il primo e il secondo tempo, ma poi Marquez ha beffato tutti all'ultimo respiro con un giro monstre.

Va detto inoltre che Petrucci è stato molto bravo ad agganciare un traino di nome Jorge Lorenzo, che il prossimo anno gli cederà la moto. Grazie al traino il pilota ternano del team Pramac è riuscito a esprimersi al meglio, ma Marquez lo ha beffato per appena 25 millesimi di secondo.

A sorpresa la seconda fila sarà aperta dalla Yamaha M1 ufficiale di Maverick Vinales, bravo a sfruttare la gomma nuova per entrare in Top 5 nonostante temperature piuttosto alte dell'asfalto. Valentino Rossi è invece sesto e chiuderà la seconda fila dopo averla conquistata proprio all'ultimo tentativo a sua disposizione.

Leggi anche:

In mezzo alle due M1 ufficiali scatterà Andrea Dovizioso con la seconda Ducati Desmosedici del team ufficiale di Borgo Panigale. "Desmodovi" è stato bravo a qualificarsi in Q1 dopo aver mancato la Q2 al termine delle Libere 3, poi ha firmato un ottimo giro al termine delle Qualifiche che lo ha portato in seconda fila.

La seconda Honda in Top 10 è quella del team LCR affidata a Cal Crutchlow, che ha preceduto di appena 7 millesimi di secondo la prima Suzuki GSX-RR, quella di Andrea Iannone. Il pilota di Vasto non è riuscito a ripetere quanto di buono fatto nel corso delle libere e si è dovuto accontentare dell'ottava posizione.

Ottima la nona posizione di Alvaro Bautista in sella alla Ducati del team Pull&Bear. Lo spagnolo si stava migliorando ulteriormente, ma nel quarto settore è stato autore di una caduta e ha dovuto dire addio ai suoi piani. La Top 10 è stata completata dalla Honda HRC RC213V di Daniel Pedrosa, davanti alla Suzuki di Alex Rins.

Aleix Espargaro ha centrato il 19esimo tempo. Una Qualifica deludente, ma dovrà scontare anche 6 posizioni di penalità in griglia per aver ostacolato Marc Marquez nel corso delle libere odierne. Per questo i commissari di gara hanno deciso di comminargli una sanzione del genere. Il pilota spagnolo dell'Aprilia partirà così in ultima posizione.

Cla # Pilota Moto Tempo Gap km/h
1 93 Spain Marc Márquez Alenta  Honda 1'20.270   164.639
2 9 Italy Danilo Petrucci  Ducati 1'20.295 0.025 164.588
3 99 Spain Jorge Lorenzo  Ducati 1'20.327 0.057 164.522
4 25 Spain Maverick Viñales  Yamaha 1'20.441 0.171 164.289
5 4 Italy Andrea Dovizioso  Ducati 1'20.444 0.174 164.283
6 46 Italy Valentino Rossi  Yamaha 1'20.532 0.262 164.103
7 35 United Kingdom Cal Crutchlow  Honda 1'20.675 0.405 163.812
8 29 Italy Andrea Iannone  Suzuki 1'20.682 0.412 163.798
9 19 Spain Alvaro Bautista  Ducati 1'20.700 0.430 163.762
10 26 Spain Daniel Pedrosa  Honda 1'20.831 0.561 163.496
11 42 Spain Alex Rins  Suzuki 1'20.847 0.577 163.464
12 30 Japan Takaaki Nakagami  Honda 1'20.938 0.668 163.280
13 5 France Johann Zarco  Yamaha 1'21.059 0.789 163.036
14 43 Australia Jack Miller  Ducati 1'21.183 0.913 162.787
15 44 Spain Pol Espargaro  KTM 1'21.242 0.972 162.669
16 38 United Kingdom Bradley Smith  KTM 1'21.287 1.017 162.579
17 55 Malaysia Hafizh Syahrin  Yamaha 1'21.460 1.190 162.234
18 53 Spain Tito Rabat  Ducati 1'21.546 1.276 162.063
19 41 Spain Aleix Espargaro  Aprilia 1'20.972 0.702 163.211
20 45 United Kingdom Scott Redding  Aprilia 1'21.749 1.479 161.660
21 6 Germany Stefan Bradl  Honda 1'21.802 1.532 161.555
22 12 Switzerland Thomas Lüthi  Honda 1'22.012 1.742 161.142
23 17 Czech Republic Karel Abraham  Ducati 1'22.159 1.889 160.853
24 10 Belgium Xavier Simeon  Ducati 1'22.709 2.439 159.784
Articolo successivo
Sachsenring, Libere 4: Ducati sugli scudi con Andrea Dovizioso. Bene Iannone, secondo

Articolo precedente

Sachsenring, Libere 4: Ducati sugli scudi con Andrea Dovizioso. Bene Iannone, secondo

Articolo successivo

Marquez: "Pole sudata, ma è merito della strategia Honda se parto davanti!"

Marquez: "Pole sudata, ma è merito della strategia Honda se parto davanti!"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Germania
Sotto-evento Sabato, qualifiche
Location Sachsenring
Autore Giacomo Rauli