Losail, Libere 2: Stoner beffa le Yamaha nel finale

Losail, Libere 2: Stoner beffa le Yamaha nel finale

Miglior tempo dell'australiano, ma ci sono tre M1 tra i primi quattro. Cade Pedrosa, Rossi decimo

Ancora lui: c'è sempre Casey Stoner davanti a tutti anche nella seconda sessione di prove libere del Gp del Qatar della MotoGp. Neppure l'aver passato buona parte del turno fermo nel suo box ha impedito al campione del mondo in carica di mettere la sua Honda in cima alla lista dei tempi. Dopo aver assistito alla sostituzione dell'impianto frenante della sua RC213V, l'australiano è tornato in pista nel finale ed ha sfoderato un crono di 1'55"960, risultando l'unico pilota capace di scendere sotto al muro dell'1'56". Tuttavia, la sensazione è che in ottica gara le Yamaha possano avere qualcosina in più. La facilità con cui Jorge Lorenzo, secondo alla fine turno ad un paio di decimi, è stato in grado di girare sul passo dell'1'56" basso la dice lunga sul feeling trovato dallo spagnolo con la sua M1. Ma la conferma della bontà delle prestazioni della moto della Casa di Iwata arriva dal tandem formato da Andrea Dovizioso e Ben Spies, che occupano rispettivamente la terza e la quarta posizione. Stupisce il quinto tempo messo a segno da Hector Barbera, che quindi è il primo tra i piloti Ducati con la sua GP12 satellite del team Pramac. Il distacco dello spagnolo da Stoner è di circa sette decimi ed è stato un decimo più veloce della moto ufficiale di Nicky Hayden, che invece occupa la settima posizione. Solo decimo Valentino Rossi, che ancora una volta si è trovato a pagare mezzo secondo nei confronti del suo compagno di squadra: a rallentarlo sarebbe stata ancora la scarsa confidenza con l'anteriore. Sessione complicata anche per Dani Pedrosa: lo spagnolo è sesto, ma si è reso anche protagonista di una scivolata nella chicane veloce del tracciato del Qatar. "Camomillo" se l'è cavata senza particolari conseguenze, ma ha lamentato ancora le eccessive vibrazioni della sua RC213V. Per quanto riguarda le CRT, il veterano Colin Edwards è riuscito a portare davanti a tutti la sua Suter-BMW, andando ad occupare la 13esima posizione a poco meno di 3" da Stoner. Randy De Puniet comunque è lì a mordergli il codone con la sua ART-Aprilia. Più staccati invece tutti gli altri.

MotoGp - Losail - Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Casey Stoner
Articolo di tipo Ultime notizie