Losail, Day 1: Pedrosa guida la tripletta Honda

Losail, Day 1: Pedrosa guida la tripletta Honda

Questa volta però gli altri sembrano più vicini: Rossi è ottavo a 0"7 nonostante una caduta

Tutto l'ambiente della MotoGp aspettava con ansia i test collettivi di Losail per capire se il dominio delle Honda RC212V ufficiali era da limitare a Sepang o se le moto della Casa giapponese fossero in grado di fare il vuoto anche su un altro tracciato. A giudicare dai risultati della prima giornata, viene da dire che gli altri sono autorizzati a cominciare a tremare: ancora una volta i mattatori sono stati Dani Pedrosa e Casey Stoner, con lo spagnolo che è riuscito ad avere la meglio sull'australiano in 1'56"217. L'ex ducatista però non si è fermato troppo lontano, visto che ha chiuso con un distacco di appena 143 millesimi. Tuttavia, è l'autore del terzo tempo di giornata che forse lancia il campanello di allarme più preoccupante al resto della concorrenza, visto che si tratta di Hiroshi Aoyama, che dispone di una RC212V satellite. Se ancora una volta troviamo tre Honda al vertice, bisogna dire però che in Qatar il distacco della concorrenza sembra essere calato in maniera piuttosto evidente. Tra la quarta e la sesta posizione troviamo infatti un terzetto di Yamaha M1 composto da Ben Spies, Jorge Lorenzo e Colin Edwards, tutti rimasti al di sotto del mezzo secondo di gap. In crescita anche Valentino Rossi, che ha chiuso in ottava posizione, alle spalle di Andrea Dovizioso. Il ducatista è caduto dopo poco più di un'ora, finendo lungo alla curva 9, ma rispetto ai test di Sepang ha decisamente ridotto il suo distacco dalla vetta, chiudendo la giornata con 0"7 su Pedrosa. La top ten poi è completata dalle altre due Desmosedici GP11 di Nicky Hayden e Randy De Puniet, con quest'ultimo che si è reso protagonista di due cadute senza conseguenze. Solo undicesimo invece Marco Simoncelli, oggi parso decisamente meno in palla rispetto ai test di inizio mese in Malesia. MOTO GP, Losail, 13/03/2011 Prima giornata di test collettivi 1. Dani Pedrosa - Honda - 1'56"271 2. Casey Stoner - Honda - 1'56"414 3. Hiroshi Aoyama - Honda - 1'56"444 4. Ben Spies - Yamaha - 1'56"563 5. Jorge Lorenzo - Yamaha - 1'56"682 6. Colin Edwards - Yamaha - 1'56"742 7. Andrea Dovizioso - Honda - 1'56"780 8. Valentino Rossi - Ducati - 1'57"038 9. Nicky Hayden - Ducati - 1'57"137 10. Randy De Puniet - Ducati - 1'57"143 11. Marco Simoncelli - Honda - 1'57"226 12. Alvaro Bautista - Suzuki - 1'57"302 13. Hector Barbera - Ducati - 1'57"325 14. Loris Capirossi - Ducati - 1'57"437 15. Karel Abraham - Ducati - 1'57"499 16. Cal Crutchlow - Yamaha - 1'57"737 17. Toni Elias - Honda - 1'58"250

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie