MotoGP
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
29 giorni
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
43 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
57 giorni
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
64 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
78 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
85 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
99 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
127 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
134 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
148 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
162 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
177 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
184 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
197 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
205 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
211 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
226 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
233 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
240 giorni

Lorenzo: "Un peccato non aver potuto guidare la M1 2020"

condividi
commenti
Lorenzo: "Un peccato non aver potuto guidare la M1 2020"
Di:
9 feb 2020, 13:59

Lo spagnolo è sceso oggi in pista in sella alla M1 del 2019, ma avrebbe preferito guidare la moto di quest'anno per poter dare indicazioni più dettagliate al team.

Dopo aver saltato i primi due giorni di prove, Jorge Lorenzo è tornato oggi in sella alla Yamaha completando 46 giri. Già sabato scorso la Casa di Iwata aveva annunciato che lo spagnolo sarebbe sceso in pista soltanto nell’ultima giornata di prove con l’obiettivo di familiarizzare con la M1 2019.

Soltanto per ragioni logistiche Lorenzo non ha potuto mettersi in sella alla moto 2019. La Yamaha, infatti, non è riuscita ad avere pronte più di 2 moto 2020 in Malesia.

Lo spagnolo non ha nascosto un certo rammarico nel non aver potuto provare l’ultima evoluzione della M1 per comprenderne appieno il potenziale.

 

“Per alcuni motivi la Yamaha non mi ha fatto provare la nuova moto. Sarebbe stato interessante dare la mia opinione. In questi due giorni ho rilevato due punti deboli su cui bisogna lavorare: ci mancano i cavalli e la velocità. Questa moto non è cambiata molto da quando sono andato via”.

Il maiorchino, che ha ottenuto il ventesimo tempo con un ritardo di 1,3 secondi da Fabio Quartararo, ha percorso 46 giri trovandosi bene fisicamente avendo già recuperato dagli infortuni che lo hanno tormentato nel 2019. Jorge, però, non ha nascosto di doversi ancora allenare per essere al 100%.

“Non ho avuto la possibilità di provare un time attack, ma al momento ho necessità di fare un po’ di cardio per diminuire il mio peso”.

Leggi anche:

La decisione di tornare come collaudatore in Yamaha è stata una sorpresa per la Honda. Lorenzo ha voluto spiegare le ragioni di questa scelta.

“Quando ho annunciato il mio ritiro, la Yamaha si è interessata molto a me. Come collaudatore non avrò alcun tipo di stress, anche se mi mancherà l’adrenalina di poter essere in gara. Quando sei in lotta per il titolo riesci a compensare tutti i momenti negativi, ma quando non hai questa possibilità le sensazioni non sono buone e nemmeno pensare di aver vinto cinque mondiali aiuta”.

Scorrimento
Lista

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
1/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
2/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
3/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
4/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
5/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing Yamaha

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing Yamaha
6/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
7/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Silvano Galbusera, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Silvano Galbusera, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
8/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
9/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
10/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
11/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
12/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
13/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
14/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Articolo successivo
Quartararo: "Soddisfatto della Yamaha anche nei long run"

Articolo precedente

Quartararo: "Soddisfatto della Yamaha anche nei long run"

Articolo successivo

Puig: "A Lorenzo auguriamo la fortuna che non ha avuto con Honda"

Puig: "A Lorenzo auguriamo la fortuna che non ha avuto con Honda"
Carica i commenti