MotoGP
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
10 giorni
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
17 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
31 giorni

Lorenzo si ferma: "Va un pelino peggio che a Silverstone"

condividi
commenti
Lorenzo si ferma: "Va un pelino peggio che a Silverstone"
Di:
29 ago 2019, 13:52

Il maiorchino della Honda ha concluso il suo test di Misano dopo la sessione mattutina del primo giorno: il dolore è ancora intenso, a causa dell'infiammazione generata dalla gara di Silverstone. Ora ha bisogno di qualche giorno di riposo.

Jorge Lorenzo ha alzato bandiera bianca. Dopo aver fatto veramente tanta fatica nel suo rientro a Silverstone, il pilota della Honda si è presentato regolarmente ai test collettivi della MotoGP a Misano, ma ha deciso di fermarsi alla conclusione della sessione mattutina della prima giornata.

Il maiorchino ha messo insieme 31 giri in mattinata, rimanendo comunque staccato di oltre due secondi rispetto ai migliori. Il dolore in prossimità della doppia frattura vertebrale rimediata ad Assen, che lo aveva costretto a saltare quattro gare, è tornato a farsi intenso, probabilmente a causa dell'infiammazione generata dallo sforzo della gara di domenica, e quindi lo ha invitato alla prudenza. Meglio fermarsi e pensare a recuperare in vista della gara di metà settembre, sempre qui a Misano.

"Sfortunatamente, non mi trovo molto bene con la schiena. Dopo aver fatto uno sforzo molto grande a Silverstone, dovendo fare tanti giri in quelle condizioni, dopo la gara ho sofferto molto. Lunedì e martedì la situazione è un po' migliorata, però sono arrivato qui ancora con dei dolori. In moto sento molto male e quindi abbiamo preferito chiudere il test qui e pensare a recuperare per la prossima gara" ha detto Lorenzo.

Quando poi gli è stato domandato se almeno ha trovato un miglioramento rispetto allo scorso weekend, ha aggiunto: "Adesso va un pelino peggio che a Silverstone. I 20 giri di fila della gara hanno fatto aumentare l'infiammazione sulla lesione, quindi è aumentato anche il dolore. Sicuramente avrò bisogno di un periodo di 10-14 giorni per far sfiammare la lesione e presentarmi alla gara di Misano con più forza".

Il test di oggi, se non altro, è stato un pochino utile anche dal punto di vista tecnico, per dare almeno un indirizzo al weekend del GP di San Marino e della Riviera di Rimini: "Abbiamo provato ancora il nuovo telaio di quest'anno e mi è piace di più di quello vecchio, quindi qui credo che inizieremo il weekend con quello nuovo su entrambe le moto".

Articolo successivo
Yamaha: forcellone e scarico nuovi nei test di Misano

Articolo precedente

Yamaha: forcellone e scarico nuovi nei test di Misano

Articolo successivo

Test MotoGP Misano: dominio Yamaha nella prima giornata

Test MotoGP Misano: dominio Yamaha nella prima giornata
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento Test di agosto a Misano
Location Misano Adriatico
Autore Matteo Nugnes