Lorenzo: "I problemi della Michelin non ci rendono tranquilli"

Il pilota della Yamaha è contento della prima fila, anche se deve migliorare la sua M1 con la temperatura del pomeriggio. E se la Michelin dovesse ritirare la media posteriore, di sicuro non sarà d'aiuto.

Lorenzo: "I problemi della Michelin non ci rendono tranquilli"
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Il miglioramento del grip sull'asfalto di Termas de Rio Hondo ha permesso a Jorge Lorenzo di fare un passo avanti deciso oggi e di arrampicarsi fino al terzo posto con la sua Yamaha. Un risultato che pareva complicato dopo la FP4, nella quale il maiorchino aveva distrutto una delle sue M1 nei minuti conclusivi.

Il campione del mondo però non si è perso d'animo ed ha sfoderato una buona Q2: "Non è andata male. Anzi, in confronto a ieri è andata molto meglio, però se non fosse migliorato il grip dell'asfalto oggi sarebbe stato tutto molto più difficile. Questo ci ha aiutati ad essere più competitivi, più alla mattina che al pomeriggio, ma in ogni caso sono riuscito a fare il terzo tempo. La prima fila è una buona posizione per domani. Peccato che per via della caduta nella FP4 ho dovuto utilizzare una sola moto e quindi una sola gomma anteriore, ma va bene così" ha detto ai microfoni delle interviste televisive.

Jorge non ha avuto problemi ad ammettere di essere un po preoccupato per quanto accaduto a Scott Redding nella FP4, quando è saltato via il battistrada della sua gomma posteriore. Fatto che potrebbe portare la Michelin a ritarare quella a mescola media che montava il ducatista: "La dura scivola un po' di più, ma si può comunque usare per fare la gara. Questa problemi della Michelin però non ci rendono tranquilli, devono lavorare per cercare di risolverli. Speriamo che non succeda più".

Un peccato, perché Lorenzo avrebbe puntato senza remore proprio su questa gomma. In ogni caso è pronto ad adattarsi alle scelte dell'azienda francese se queste sono dettate da questioni di sicurezza: "Se resterà a disposizione la gomma morbida (la media, ndr), credo che la sceglieranno quasi tutti, però se non si potrà andremo con la dura e vediamo cosa succede".

Quando infine gli è stato chiesto se ritiene più pericoloso Marc Marquez o Valentino Rossi, che lo precedono in griglia, ha aggiunto: "Se la gara fosse alla mattina, potrei avere un passo simile a quello di Marquez. Con la temperatura del pomeriggio però Valentino migliora e Marc fa un passettino avanti. Vediamo se riusciamo a migliorare ancora un po' la mia moto per essere competitivi domani alle 14".

condividi
commenti
Valentino: "Per la vittoria sarà difficile, Marquez è più veloce"
Articolo precedente

Valentino: "Per la vittoria sarà difficile, Marquez è più veloce"

Articolo successivo

Marquez: "Domani cercherò di essere più prudente alla curva 1!"

Marquez: "Domani cercherò di essere più prudente alla curva 1!"
Carica i commenti