Lorenzo: "I complimenti a Rossi? La gente non deve sorprendersi, sono solo stato onesto"

condividi
commenti
Lorenzo:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
07 nov 2018, 15:28

Parlando con la Gazzetta dello Sport ad EICMA, il pilota della Ducati è tornato sui complimenti fatti a Valentino su Twitter per la gara di Sepang: "Quando uno fa una gara strepitosa, ti devi congratulare. I problemi che abbiamo avuto in passato sono un'altra cosa".

Negli ultimi giorni si è parlato parecchio dell'operato sui social network di Jorge Lorenzo. Se da una parte il maiorchino ha dato vita ad una polemica con il compagno di squadra Andrea Dovizioso, legata alle dichiarazioni del forlivese sul suo ennesimo forfait per infortunio in Malesia, dall'altra hanno un po' stupito i complimenti che il pilota della Ducati ha rivolto a Valentino Rossi dopo la gara di Sepang.

Il "Dottore" aveva comandato la corsa per 16 dei 20 giri in programma, prima di scivolare alla curva 1 mentre stava cercando di contenere il ritorno di Marc Marquez. Nonostante il ko, il maiorchino gli ha fatto i complimenti su Twitter per l'ottimo ritmo che era stato in grado di tenere su uno dei tracciati più impegnativi del Mondiale e con un caldo davvero infernale.

"Escluso l'incidente, non avevo mai visto Valentino così costante. Più di dieci giri sempre in un decimo sul circuito più lungo e caldo, mi ha impressionato oggi. E tanti dicevano che avesse iniziato a sentire l'età dopo l'ultima gara" aveva cinguettato Jorge, ricevendo anche il ringraziamento del pesarese poco più tardi.

 

Durante la sua visita ad EICMA, il tre volte iridato della classe regina è tornato sull'argomento parlando con la Gazzetta dello Sport, spiegando che la gente non dovrebbe stupirsi per questo, perché lui non ha fatto altro che essere onesto ed esprimere il suo pensiero sulla gara di Rossi, a prescindere dai rancori che ci possono essere stati tra loro in passato, ai tempi in cui dividevano il box alla Yamaha.

"La gente non deve sorprendersi quando qualcuno fa un complimento, indipendentemente dalle cose che sono successe nel passato. Devi essere onesto e quando vedi un tuo rivale che ha fatto una gara strepitosa come la sua in Malesia, anche se è caduto, ti devi congratulare. I problemi che abbiamo avuto nel passato sono un'altra cosa" ha detto Lorenzo.

Io sono una persona che prova di dire sempre quello che pensa, quindi ho detto la verità senza essere ipocrita. La costanza che ha mostrato Valentino è stata incredibile, su una pista lunga come Sepang e con un caldo pazzesco, 10-15 giri tutti nello stesso decimo sono qualcosa di speciale. Ha avuto la sfortuna di cadere, ma mi sono sentito di sottolineare la grande gara che ha fatto" ha aggiunto.

Ma non solo, perché poi ci ha tenuto a sottolineare che aveva fatto la stessa cosa anche con Marquez dopo la conquista del Mondiale avvenuta in Giappone: "Ma è la stessa cosa che ho fatto con Marquez quando ha vinto il titolo: è stato il migliore ancora una volta, quindi ci si può solo togliere il cappello".

Articolo successivo
Tito Rabat è tornato in pista con la speranza di riuscire a correre a Valencia

Articolo precedente

Tito Rabat è tornato in pista con la speranza di riuscire a correre a Valencia

Articolo successivo

La Honda presenterà la RC213V di Lorenzo e Marquez il 23 gennaio a Madrid

La Honda presenterà la RC213V di Lorenzo e Marquez il 23 gennaio a Madrid
Carica i commenti