Lorenzo: "Dovrò aspettare di salire in moto per capire come risponde il polso"

condividi
commenti
Lorenzo:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
31 ott 2018, 10:05

Il pilota maiorchino ha confermato di voler provare a tornare in sella alla sua Ducati a Sepang, anche se non è ancora al 100% dopo l'operazione al legamento del polso sinistro. Venerdì capirà se riuscirà a correre, ma in caso contrario è pronto il collaudatore Pirro.

Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team, infortunato dopo la caduta
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo è stanco di stare a guardare gli altri correre. Anche se la scorsa settimana è stato operato al legamento del polso sinistro, con la speranza di risolvere una volta per tutte l'infortunio che lo tormenta dalla caduta avvenuta nelle prove libere del GP di Thailandia, il maiorchino ha deciso di partire alla volta di Sepang, con il chiaro intento di tornare in sella alla sua Ducati.

Tra l'infortunio al piede destro rimediato nella caduta del primo giro ad Aragon e quello successivo di Buriram, il tre volte campione del mondo della classe regina è stato costretto a saltare le ultime tre gare, venendo sostituito egregiamente da Alvaro Bautista in Australia, con il connazionale che è stato capace di chiudere al quarto posto al debutto sulla Desmosedici GP ufficiale.

Prima di passare alla Honda dai test di Valencia, Lorenzo però è determinato a provare a chiudere nel migliore dei modi la sua avventura con la Casa di Borgo Panigale e quindi questo fine settimana proverà a tornare in sella, anche se sa già che non sarà al 100% e che dovrà attendere venerdì per capire se sarà in grado di guidare o meno.

"Sono passati solo otto giorni da quando sono stato operato al legamento del polso sinistro, ma mi sento un po’ meglio. Certo che l’intervento è ancora molto recente e quindi dovremo aspettare quando salirò in moto per capire come risponderà il polso e se avrò ancora molto dolore quando guido" ha detto Lorenzo.

"Giovedì mi farò visitare dai medici del circuito per valutare le mie condizioni e spero di poter correre anche se non sarò al 100%. Non sono stato in grado di allenarmi per diversi giorni e il circuito di Sepang è molto impegnativo, e quindi questo non è sicuramente lo scenario migliore per tornare in pista".

Nel caso in cui il dolore dovesse essere ancora molto forte e Jorge fosse costretto ancora una volta ad alzare bandiera bianca, questa volta però nel box della Ducati ci sarà il collaudatore Michele Pirro pronto a subentrare.

Articolo successivo
Taramasso: "Le difficoltà di Rossi? Non aver cambiato la gomma in griglia può essere una causa"

Articolo precedente

Taramasso: "Le difficoltà di Rossi? Non aver cambiato la gomma in griglia può essere una causa"

Articolo successivo

Dovizioso: "A Sepang voglio tornare alla vittoria per staccare Rossi nel Mondiale"

Dovizioso: "A Sepang voglio tornare alla vittoria per staccare Rossi nel Mondiale"
Carica i commenti