Lorenzo: "Dobbiamo migliorare sulle buche e a livello di costanza"

Il pilota della Ducati si è detto soddisfatto del lavoro svolto oggi (è il più veloce tra le Rosse con il sesto tempo) e crede di avere del margine, ma ha sottolineato queste due problematiche su cui lavorare in vista di domani.

Lorenzo: "Dobbiamo migliorare sulle buche e a livello di costanza"
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team

Jorge Lorenzo è stato il migliore dei piloti Ducati nella giornata d'apertura del GP di Gran Bretagna di MotoGP. Il maiorchino è stato anche l'unico a continuare con la nuova veste aerodinamica della Desmosedici GP ed ha staccato un sesto tempo interessante, anche perché crede di avere ancora margine per migliorare.

Oggi però è stato contento soprattutto per le condizioni meteorologiche ottimali, che gli hanno permesso di lavorare al meglio: "E' stata una buona giornata, principalmente perché abbiamo potuto sfruttare un buon clima, che non è tipico di queste parti, quindi abbiamo potuto provare con calma sia le gomme che il setting".

Poi però il tre volte iridato della classe regina ha spiegato che ci sono alcune questioni da risolvere sulla sua Rossa: "Abbiamo due problemi che dobbiamo risolvere: qui stiamo soffrendo molto l'assorbimento delle buche, specialmente io. Poi ci manca anche un po' di costanza, perché siamo veloci due o tre giri, ma poi il nostro ritmo cala un pelino di più rispetto a quello dei migliori. Però a livello di feeling nella guida mi sono trovato molto bene, dando seguito alle sensazioni positive che avevo avuto a Brno, in Austria e a Misano. Questi due problemi però ci hanno impedito di andare ancora più forte".

Nel finale della FP2 è rientrato ai box a spinta, ma ha rivelato che in realtà non è successo nulla di grave: "Ho finito la benzina, perché ho fatto un giro in più rispetto a quello che avevamo calcolato e questo mi ha impedito di riuscire a fare la prova del nuovo cambio moto nel modo giusto".

Riguardo alla prova per il nuovo sistema di cambio moto non si è sbilanciato troppo, non essendo riuscito a farla al meglio, ma ha ribadito che per lui bisognerebbe andare in un'altra direzione: "Devo ancora guardare i video, ma non l'abbiamo fatto nella maniera reale, con tutte le moto che rientrano nello stesso momento. E' buono cercare di migliorarlo, perché è una questione di sicurezza, però non penso che miglioreremo moltissimo in quel senso. Io lo dico da tempo, per me la soluzione sarebbe eliminare le gare 'flag to flag', ma non penso che si farà".

Come detto, Jorge però è convinto che ci sia del margine, perché oggi ha risparmiato una gomma morbida per domani: "La cosa buona è che oggi ho fatto il tempo con la gomma media. Con la soft credo che avrei potuto fare lo stesso tempo di Vinales e Rossi, quindi infilarmi in terza o quarta posizione. Però abbiamo deciso di usare la media perché pensavamo che fosse sufficiente per entrare in Q2. In questo modo abbiamo risparmiato una gomma morbida per domani".

condividi
commenti
Silverstone, Libere 2: Crutchlow precede Rossi, Marquez cade due volte
Articolo precedente

Silverstone, Libere 2: Crutchlow precede Rossi, Marquez cade due volte

Articolo successivo

Dovizioso: "Oggi non bene, ma domani posso tornare con i migliori"

Dovizioso: "Oggi non bene, ma domani posso tornare con i migliori"
Carica i commenti